Festa Democratica / Il giorno del dissenso: in scena Parisi e Rutelli

Festa Democratica, Firenze

nostro inviato a Firenze

Alla Festa Democratica del Pd oggi è il giorno della fronda interna e del dissenso. Dopo le inaspettate sferzate di D'Alema a cui ieri poi ha replicato da Formia il segretario nazionale Walter Veltroni ("Basta segare il nostro albero", "Dice che ci dobbiamo dare una mossa? Ce la stiamo dando da mesi", "Meno autoanalisi, più spirito combattivo") qui a Firenze salgono sul palco Arturo Parisi e Francesco Rutelli in due incontri separati previsti rispettivamente per le 17:00 e le 21:00.

In attesa che la Fortezza apra i battenti al pubblico che attende con curiosità gli interventi dei due leader di quella che un tempo era la Margherita, l'attenzione è tutta puntata sull'intervista che Franco Marini ha rilasciato all'Espresso nell'ottica di fare il punto sul percorso del Pd. Un colloquio che, seppur ampio, potrebbe essere tranquillamente sintetizzato in due righi: basta con il partito "fru fru", il segretario deve saper ascoltare ma decidere perché quando ci sono "le grane grosse" deve saper "mettere il petto avanti".

Si ci consola con la politica, insomma, dato che gli stand sono ancora tutti chiusi.

Festa Democratica, Firenze
Festa Democratica, Firenze
Festa Democratica, Firenze
Festa Democratica, Firenze
Festa Democratica, Firenze
Festa Democratica, Firenze

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO