The Intercept: ecco le foto delle sedi dell'intelligence americana

Trevor Paglen rende disponibili e di pubblico dominio le foto delle sedi di NSA, NGA e NRO.

NGA -  la foto di Trevor Paglen

NGA, NRO, NSA: le foto di Trevor Paglen

Il primo pezzo dopo i saluti di rito pubblicato da The Intercept – la nuova avventura editoriale di Glenn Greenwald è di Trevor Paglen, un artista americano che, dopo le rivelazioni di Edward Snowden ha deciso di noleggiare un elicottero e di fotografare dall'alto le sedi di tre strutture di intelligence americane.

Paglen ha reso le immagini della NRO (National Reconaissance Office), dell'NSA e della NGA (National Geospatial-Intelligence Agency) di pubblico dominio.

Il senso dell'iniziativa di Paglen è presto spiegato (da lui stesso):

«Un apparato di sorveglianza non somiglia aniente. Un satellite costruito dall'NRO non rivela nulla delle sue funzioni se non ad ochi molto allenati. Persino l'invadenza domestica dell'NSA per collezionare metadata di conversazioni telefoniche ha poche possibilità di essere rappresentata visivamente. Le foto – che vengono pubblicate per la prima volta – mostrano tre delle principali agenzie di intelligence degli Stati Uniti. La dimensione dell'operazione è stata nascosta al pubblico fino ad agosto del 2013»

Ovvero quando è iniziato il Datagate.

La CIA – la più grande fra le agenzie – ha negato a Paglen il permesso di scattare foto aeree a Langley, in Virginia (il quartier generale).

Ma le tre foto che l'artista è riuscito a scattare centrano l'obiettivo: per quanto i loro sforzi siano invisibili, le agenzie di intelligence hanno sedi fisiche, lavorano nel mondo reale, in palazzi reali e

«i sistemi di sorveglianza hanno a che fare con tecnologie, persone e con un enorme network di risorse materiali che le supportano»

Vedere queste foto, capire che esistono veramente, queste agenzie, forse aiuterà ancora un po' gli americani – e non solo – a intuire quante risorse vengano letteralmente buttate in un sistema di sorveglianza di massa ai limiti del paranoico.

Peraltro, gli scatti sono davvero affascinanti.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO