Servizio Pubblico, la puntata del 13 febbraio 2014

La puntata di Servizio Pubblico in diretta su PolisBlog.


00.09Finisce la puntata

.
dichiarazione
00.07 Le vignette di Vauro.
la staffetta
00.03 Pubblicità.
23.59 Santoro: "In quel frangente, nel luglio 2011, chi aveva il potere vero non contava una mazza".
23.55 Friedman: "Non credo nelle congiure, nel libro non parlo di complotti". Poi nota che Napolitano pochi giorni fa ha detto che il nome di Monti è emerso solo dopo le consultazioni di novembre 2011.
23.49 Lungo intervento di Minzolini che ricorda i sorrisi di Merkel e Sarkozy e il fatto che Napolitano ha delegittimato il governo Berlusconi.
23.46 Per Ainis i colloqui di Napolitano con Monti non erano scorretti.
23.43 Fraccaro spiega che c'è differenza tra tramare e andare in Paralmento e sfiduciare un governo. Poi precisa di essere in parte in disaccordo con Grillo.
23.42 Grillo a febbraio 2014 però dice che Napolitano non ha avuto ritegno e ha svolto funzioni oltre il suo incarico.
23.40 Quando Grillo, nel luglio 2011, chiedeva a Napolitano di sostituire Berlusconi a capo del governo.
bepep grillo
23.39 Fraccaro parla di scalata al potere di Renzi e ricorda l'accordo sulle riforme con Berlusconi. Il grillino paventa il rischio che - con l'Italicum - un solo partito possa eleggere il Capo dello Stato: "Potrebbe essere la Santanchè".
23.37 Moretti fa notare che i redditi dei parlamentari del Pd sono già messi online.
23.35 Fraccaro spiega la proposta dei 5 stelle per combattere la corruzione dei politici: il politometro.
23.34 Fraccaro ricorda quando il Pd parlava di fine di democrazia dopo l'applicazione della tagliola da parte di Fini.
23.32 Moretti: "Mi fanno ridere quelli del M5S quando si appella alla crisi parlamentare, quando loro attaccano le istituzioni un giorno sì e uno no".
alessandra moretti servizio pubblico
23.28 Di Pietro censura la definizione "buffonesca" data da Ferrara della sentenza di condanna a Berlusconi.
23.26 Ferrara poi spiega l'anomala intesa Grillo-Travaglio-Sallusti contro Napolitano.
giuliano ferrara la7
23.25 Ferrara nega che ci siano stati colpi di Stato.
23.24 De Gregorio: "Molte prebende saranno svelate, 120 parlamentari hanno cambiato casacca".
23.21 La testimonianza di De Gregorio, ex Pdl:

Berlusconi aveva affidato a Verdini una mega-operazione di convicimento per trovare chi sostenesse il suo governo.

23.18 L'intervento di Gianni Dragoni. Il quale illustra come le società quotate in borsa di Berlusconi dopo le sue dimissioni siano risalite.
più 65
23.14 Pubblicità.
23.12 Friedman parla di sgravi fiscali per agevolare l'occupazione femminile.
23.10 Friedman: "Per alzare la voce con Angela Merkel bisogna fare i compiti a casa e farli bene".
23.07 Friedman: "Gli italiani nel passato non volevano cambiare. Oggi vogliono cambiare. Ma cambiare non è semplice".
23.03 L'intervista a De Benedetti, molto critico nei confronti del governo Letta e scettico sul futuro economico dell'Italia.
23.00 Moretti spiega che con le primarie il Pd ha mantenuto il legame col territorio e evidenzia che anche con le preferenze possono esserci dei casi Fiorito.
studio servizio
22.59 Santoro nota che forse Renzi ha rischiato perché nei prossimi mesi verranno rinnovate molte cariche pubbliche.
22.54 Ainis dice che Renzi è consapevole del grande rischio che sta correndo: bruciare la sua candidatura.
22.53 Minzolini: "Il governo Prodi cadde per la vicenda Mastella, non riscriviamo la storia".
22.51 Ainis spiega che Napolitano non può sciogliere le Camere se i partiti si dicono intenzionati a sostenere il governo Renzi.
22.50 Il leader Idv: "Non andare a votare con la scusa delle grandi riforme a me sembra una presa in giro".
22.47 Di Pietro: "In Parlamento servono i voti, non le energie".
22.45 Di Pietro: "Presidente Napolitano, non deve scegliere chi deve stare al governo".
22.44 Di Pietro non è d'accordo con Prodi che non si è costituito parte civile.
22.43 Antonio Di Pietro: "Noi dell'Idv siamo stati gli unici a opporsi al governo Monti e per questo fummo esclusi dal centrosinistra".
antonio di pietro1
22.40 Prodi dichiara che non si costituirà causa civile al processo sulla compravendita dei parlamentari.
prodi intervistato
22.34 Sulla torre c'è Antonio Di Pietro. Parlerà dopo la pubblicità.
22.31 Friedman auspica che si voti ad ottobre 2014.
22.30 Fraccaro spiega che il Pd prende in giro gli italiani, "è subdolo". Poi spiega che è da mesi depositata una proposta di legge sul conflitto di interessi firmata dal M5S.
22.28 I 5 stelle parteciperanno alle consultazioni di Napolitano? "Chiederemo ai nostri elettori con un referendum. Per me è inutile, hanno già deciso al Nazareno".
22.24 In collegamento Riccardo Fraccaro del M5S.

La partitocrazia ha bisogno di cambiare maschera periodicamente. Letta ha deluso, ora mettono una nuova faccia, quella di Renzi. Fanno solo promesse. Non cambierà nulla, perché in Parlamento siedono sempre le stesse persone, che hanno votato schifezze. Hanno aumentato Iva, benzina. Il rottamatore dovrà governare con i rottamati. L'unico modo per cambiare il Paese è che governi un movimento politico non legato né a lobby né a banche. Questo accadrà molto presto.

Riccardo Fraccaro
22.23 Moretti nega si siano verificate le vecchie logiche democristiane, ma tutto è avvenuto alla luce del sole.
22.21 Moretti: "Renzi è la persona più legittimata nel panorama politico". Poi spiega che questo Parlamento è molto diverso da quello precedente.
22.18 Minzolini: "La cosa migliore che si dovrebbe fare è andare al voto".
22.17 Per Minzolini non c'è un accordo sottotraccia tra Berlusconi e Napolitano, ma il Cavaliere è ancora in campo perché sostenuto dagli elettori.
22.15 L'intervista a Giuliano Ferrara. Secondo il quale Berlusconi uscirà comunque vincitore da ogni soluzione adottata.
giuliano ferrara
22.13 Travaglio: "Letta aveva detto 'non voglio galleggiare'. Infatti affonda".
22.11 Per Travaglio il governo Monti è stato "un anno di massacro sociale".
22.09 Travaglio ripercorre la storia politica italiana degli ultimi anni dimostrando come in realtà Napolitano non abbia tramato alle spalle di Berlusconi, anzi lo abbia salvato in più occasioni. Poi la battuta:

Il presidente è fatto così: appena nasce un governo, lui consulta qualcuno per farne un altro.

22.04 Marco Travaglio. Il giornalista ironizza sui contatti Napolitano-Monti nell'estate 2011.
marco travaglio parla
21.59 Pubblicità.
21.55 Ainis si augura che la crisi di governo arrivi in Parlamento. Poi nota che "l'insuccesso di Letta sull'economia ha condizionato tutto il resto".
21.50 Friedman: "Il progetto del Presidente Napolitano, che ha sempre blindato Letta, è fallito".
21.45 Ascoltiamo l'intervista (risalente a novembre) di Friedman a Renzi su Napolitano.

Un partito politico fa un altro mestiere rispetto al Presidente della Repubblica.

matteo renzi3
21.43 Secondo Minzolini Renzi avrebbe preferito le elezioni, ma Napolitano blocca questa ipotesi.
21.41 Minzolini nota che rispetto al governo Letta cambia solo il nome del Premier:

Questo sarà un governo Renzi-Giovanardi.

21.37 Moretti cita il caso dell'imprenditore Giorgio Zanardi, che oggi si è impiccato. Poi spiega: "Letta ha dato un grande aiuto nella fase di emergenza. Ma oggi abbiamo bisogno di coraggio. Serve un impulso positivo".

moretti alessandra
21.36 Santoro presenta gli ospiti in studio.
21.34 Molti parlamentari renziano spiegano che dal punto di vista personale per Renzi è un rischio andare a Palazzo Chigi.
21.31 Intanto il presidio dell'esercito di Silvio è un flop.
21.28 Mussolini: "Napolitano parla e agisce troppo".
21.27 Ascoltiamo anche le parole di Civati, contrario all'approdo di Renzi a Palazzo Chigi.
civati2
21.24 La copertina racconta le ultime 24 ore politiche con in primo piano il duello Letta-Renzi. Quindi le immagini della campagna elettorale di Renzi in Sardegna.
21.19 Santoro: "Matteo, tu ci parli sempre di Obama: ma dietro c'erano milioni di persone che si riconoscevano in lui. Tu, invece, stasera non vinci. Ma ti butti: il tuo popolo non si butta con te, resta a guardare. È tuo il rischio: la vera partita per gli italiani comincerà solo quando potranno votare, sempre che qualcuno glielo consenta".
21.17 Santoro: "Monti ha rovinato il Paese ma ora va in giro a raccontare quando gli hanno proposto di fare il presidente del Consiglio".
21.14 Santoro: "Oggi ti giochi tutto, a rischio di sembrare chi tra gli elettori e la poltrona scegli la seconda. Diventi presidente con la spinta del Corriere".
21.13 Inizia l'editoriale di Santoro sulle note di Stasera mi butto.
moretti la7

L'esito della direzione del Pd, lo scontro tra Letta e Renzi e le rivelazioni sui contatti tra Napolitano e Monti prima delle dimissioni di Silvio Berlusconi datate novembre 2011 sono al centro della puntata di stasera di Servizio Pubblico, in onda su La7 alle 21.10 e seguita in liveblogging da PolisBlog.

Ospiti di Michele Santoro saranno la parlamentare Alessandra Moretti, del Partito democratico, Augusto Minzolini, senatore di Forza Italia ed direttore del Tgi1, il costituzionalista ed editorialista del Corriere della Sera Michele Ainis, il giornalista Alan Friedman e Riccardo Fraccaro, deputato del Movimento 5 Stelle.

Nel corso della diretta non mancheranno gli interventi economici di Gianni Dragoni, firma del Sole 24 Ore, di Marco Travaglio, vice direttore de Il Fatto quotidiano e di Giulia Innocenzi. In chiusura le vignette satiriche di Vauro.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO