Crisi di governo, la conferenza stampa di Alfano e Ncd: "Sì solo a un governo di emergenza"

La posizione di Alfano nei confronti del possibile governo Renzi.


Riassumendo quanto detto da Alfano: il governo Letta ha fatto buone cose e cade solo per lo scontro interno al Pd; il Ncd non aderirà a un governo che viri a sinistra; o Renzi accetta le istanze, in primis economiche, del partito di Alfano oppure si va a elezioni.

18.56 "Sul mercato del lavoro, sul fisco, sulla burocrazia, la sinistra non ha dato il buon esempio. Siccome governerà con una forza di centrodestra è meglio che si prepari ad accettare le nostre richieste, altrimenti noi preferiamo andare a un voto per il quale siamo assolutamente pronti".

18.52 Dopo aver elencato i meriti del governo Letta, Alfano si rivolge a Renzi: "Che si chiami di servizio, emergenza, necessità, noi non possiamo aderire a un governo che non sia di questo tipo. Perché noi siamo indisponibili ad aderire a un governo politico che abbia connotati di sinistra o di centrosinistra. Perché noi siamo il centrodestra e faremo valere in qualunque governo le istanze del centrodestra e se ci renderemo conto che non ci sono le condizioni per far valere le nostre istanze noi diremo no alla nascita del nuovo governo. Ecco perché porremo al centro la nascita dei nuovi programmi, se questi saranno presi in considerazione allora potremo far parte di questo governo di necessità. Che duri il tempo di realizzare le cose che ci si è detti. Ecco perché non siamo innamorato dello scenario della legislatura fino al 2018".

18.44 Alfano in conferenza stampa: "Abbiamo dissentito con Forza Italia quando ha deciso di abbandonare il governo Letta abbiamo deciso di rompere e fondare il Nuovo Centrodestra, che ha lo scopo di rifondare il centrodestra. Quel governo per il quale noi abbiamo scelto di far nascere un nuovo partito con le gambe nel centrodestra oggi viene fatto cadere in esito a uno scontro interno al Partito Democratico. È arrivato un nuovo segretario del Pd è cade il governo guidato dall'ex vicesegretario del Pd. Io mi sento, in coscienza, di fronte agli italiani di spendere parole più generose di quelle che ho sentito nella direzione del Pd".

La direzione Pd ha appena concluso la votazione che ha sancito la crisi di governo, di fatto, e la sempre più probabile nascita del governo Renzi.

Tra poco dirà la sua Angelino Alfano, attuale vicepremier dell'esecutivo Letta e anche ministro degli Interni. Peraltro, nel nuovo governo, sembra che lo stesso Alfano potrebbe mantenere il ruolo di vice primo ministro, mentre dovrebbe passare la mano per quanto riguarda gli Interni.

Alfano parlerà tra poco in conferenza stampa, molto probabilmente sarà confermato l'appoggio a Matteo Renzi da parte del Nuovo Centrodestra per varare un nuovo esecutivo.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO