Germania: scandalo e dimissioni per ministro, Grande Coalizione rischia di sgretolarsi

Il responsabile dell'Agricoltura lascia: avrebbe fornito informazioni riservate ai vertici del suo partito su un'indagine che riguardava un deputato, accusato di pedofilia.

Prime crepe nel governo di grande coalizione della Germania. Si è dimesso infatti il ministro dell'Agricoltura, Hans-Peter Friedrich, per le conseguenze del caso di Sebastian Edathy, ex deputato Spd indagato per pedofilia. Friedrich, che appartiene alla Csu, è finito sotto il fuoco di fila di giornalisti e opposizioni per aver informato a ottobre, quando era ministro dell'Interno dello scorso governo, i vertici del partito socialdemocratico delle indagini in corso su Edathy.

Si potrebbe parlare di violazione del segreto di ufficio, insomma. E oggi l'ex ministro è sotto pre-inchiesta di due procure, di Hannover e di Berlino. "Sono convinto di aver agito politicamente e giuridicamente in maniera corretta" la sua difesa, un po' fiacca a dire il vero. Le dimissioni sono arrivate dopo una lunga telefonata con il cancelliere Angela Merkel.

Il capo dell'esecutivo tedesco si è detto dispiaciuto per le dimissioni, ma in realtà questo potrebbe essere solo l'inizio dei guai per il suo giovane governo. Altri esponenti potrebbero essere coinvolti nello scandalo. Il destinatario della telefonata di Friedrich, infatti, è stato l'attuale vice cancelliere e super ministro dell'Economia e dell'Energia Sigmar Gabriel, presidente Spd. In quei giorni di ottobre, fu informato anche l'attuale ministro degli Esteri, Frank-Walter Steinmeier, che era capogruppo socialdemocratico al Bundestag, il parlamento teutonico.

Opposizioni e giornali suppongono che lo stesso Edathy abbia avuto notizia delle indagini in quei giorni. Alcuni investigatori con le loro dichiarazioni rischiano di aggravare le posizioni delle persone coinvolte: nei computer sequestrati al politico Spd non ci sarebbero immagini particolarmente compromettenti dal punto di vista penale, il che potrebbe significare che proprio Edathy - saputo delle indagini a suo carico - abbia ripulito l'hard disk. Gli uomini della procura hanno trovato anche hard-disk rotti.

Il materiale compromettente Edahty lo avrebbe acquistato in Canada: nudi di minori tra gli 8 e i 13 14 anni, questo ha trovato la procura di Hannover. La legge tedesca, però, non riconosce automaticamente le immagini di quel tipo come pedopornografiche. E l'ex deputato Spd, forte anche di prove così farraginose, continua a proclamarsi innocente: Non ho commesso alcun reato" ha scritto martedì scorso sulla sua pagina Facebook.

Angela Merkel

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO