Corea del Nord: dall'ONU accuse di crimini contro l'umanità

Lunedì la commissione costituita ad hoc chiederà il deferimento di Pyongyang alla Corte Penale Internazionale.

Sembra un po' la scoperta dell'acqua calda, ma su questioni delicate come i crimini contro l'umanità ci vogliono sempre un'analisi approfondita e il sigillo di un'inchiesta ufficiale.

La formalizzazione delle accuse contro Pyongyang è arrivata dalle Nazioni Unite, al termine di un'inchiesta operata dalla Commissione per i Diritti Umani: gli inquirenti hanno dichiarato che il regime di Kim Jong-un si è macchiato di reati gravissimi tra cui il sequestro di persona e riduzione alla fame. Ma l'accusa più pesante, che fa impallidire le pur riprovevoli altre atrocità elencate, è quella di sterminio.

Lunedì la commissione si pronuncerà sulle sanzioni da comminare al regime nord coreano. Ci si aspetta un deferimento alla Corte Penale Internazionale dell'Aia anche per il leader Kim Jong-un, anche se la prosecuzione del iter giudiziario è piena di ostacoli.

Se da un lato nessuno si aspetta che la Corea del Nord risponderà mai alle accuse dell'ONU, dall'altro si prospetta un problema formale più insidioso: lo stato asiatico non ha firmato il trattato che istituì la Corte Penale Internazionale (ICC) e perciò non ne sarebbe assoggettabile.

Secondo il capo della commissione ad hoc, il giudice australiano in pensione Michael Kirby, il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite può estendere il raggio d'azione dell'ICC anche a Paesi non sottoscrittori dell'accordo, se sussistono motivi particolarmente gravi. Il caso della Corea del Nord rientrerebbe in questa categoria.

Ogni decisione del Consiglio di Sicurezza riguardante la Corea del Nord è sotto lo scacco del diritto di veto cinese e si sa che la Cina vuole continuare a mantenere buoni rapporti con il regime di Pyongyang per numerosi motivi, sia politici che economici, si pensi ad esempio alle massicce forniture di armi che transitano sul confine sino-coreano.

Il giudice Kirby pronuncerà le accuse formali nella giornata di domani, ma si è già lasciato andare a una considerazione amara su quanto l'opinione pubblica mondiale si sia interessata alla successione dinastica ai vertici del regime e quanto poco, invece, alle accertate e inaccettabili violazioni dei diritti umani perpetrate a nord del 38° parallelo.

via | The Guardian

Corea_del_nord_crimini_contro_umanità

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO