Nucleare: Khamenei "Negoziati inutili, ma Iran manterrà impegni"

La Guida suprema di Teheran: "I colloqui non porteranno da nessuna parte, ma il popolo li appoggia".

"Inutili". Così sono stati bollati i colloqui con il gruppo 5+1 sul programma nucleare iraniano dalla Guida suprema di Teheran, l'ayatollah Ali Khamenei". Che, però, ha aggiunto: "Non sono contrario ai negoziati, ma ripeto che non sono ottimista, non porteranno da nessuna parte". Le dichiarazioni sono state trascritte sul suo sito web, Khamenei.ir.

Negoziati inutili, dunque, ma Khamenei ha assicurato che l'Iran manterrà gli impegni. Ha poi ribadito il proprio appoggio alla trattativa e alla squadra negoziale di Teheran. "L'Iran non romperà l'accordo ma, ripeto, sarà inutile. Pregheremo per i negoziati e li aiuteremo. La squadra negoziale può fare affidamento sulla fiducia del popolo". Le parole sono state riportate dal sito Tebanak.

Il leader spirituale di Teheran ha poi lanciato le solite invettive contro gli Stati Uniti: "Gli Usa sono ostili ai principi della rivoluzione islamica. Il messaggio della Rivoluzione è che non ci piegheremo alla prepotenza del sistema che cerca il dominio mondiale". L'11 febbraio scorso, in occasione del 35/mo anniversario della nascita della Repubblica islamica iraniana, si sono svolte manifestazioni di massa nel Paese: da qui le parole della Guida iraniana, che ha proseguito sul suo sito parlando degli americani.

Khamenei ha detto infatti che è "inutile" cercare di "abbellire l'immagine degli Usa e presentarli come un governo con una buona volontà e che ama gli esseri umani". Domani, a Vienna, riprenderanno i colloqui con il gruppo 5+1 per cercare una soluzione al controverso programma nucleare portato avanti da Teheran. Khamenei ha voluto dare la sua benedizione.

Ali Khamenei

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO