Consultazioni Renzi. Berlusconi: "Supporto al Governo su riforme”. Poi 10 minuti surreali con Grillo e incontro con Napolitano

Due giorni di consultazioni prima di formare il nuovo governo, la diretta

21:40: l’incontro tra Matteo Renzi e il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, iniziato poco dopo le 19 di oggi, si è concluso qualche minuto fa.

14:33 Finisce la conferenza stampa di Matteo Renzi, chiuse le consultazioni. Staserà il premier incaricato renderà conto a Napolitano dell'esito degli incontri, sabato scioglierà la riserva, lunedì si presenterà alle Camere.

14:30 Renzi non risponde sul totonomi. Su Enrico Letta: "Uomo delle istituzioni, collaboreremo insieme". Sul Pd: "Resto segretario ma la squadra cambierà". Su Nuovo Centro Destra: "Sono allergico alle riunioni di maggioranza. Ma Alfano ha fatto un lavoro molto buono e positivo". Su Firenze scherza: "Sofferenza fisica a pensare a Dario Nardella nella mia stanza. Il Pd non deve cambiare il suo nome".

14:20 Renzi: "Conto di sciogliere la riserva sabato. In aula da lunedì". Spiega il suo metodo: "Adesso tutte le discussioni, ci prendiamo del tempo per quello. E poi andremo diretti sulle riforme". Sulla sua maggioranza: "E' la stessa del governo uscente". Su Grillo: "Ero imbarazzato per lui, vedevo le facce imbarazzate dei suoi accanto. Non entrava nel merito, non accettava il dialogo. Vorrei abbracciare uno a uno gli elettori 5 Stelle". Su Berlusconi: "Colloquio civile e rispettoso. Nessun discorso con Forza Italia sul tema della giustizia".

14:18 Renzi: "Questa sera riferirò a Napolitano. Domani mi prendo un giorno per redarre un documento programmatico con le riforme concrete: dai tagli ai costi dalla politica alle riforme istituzionali, poi il lavoro; aprile e maggio con fisco e P.A., poi giustizia. A luglio al semestre europeo arriveremo pronti per chiedere qualcosa all'Europa".

14:16 Adesso parla Renzi, a tirare le somme dei due giorni di consultazioni. "Sono decisamente convinto che ci sono le condizioni per fare un ottimo lavoro. Quasi tutti gli incontri sono stati molto seri. Sia con la maggioranza che con le forze di opposizione".

14:15 Grillo finisce adesso il suo comizio-show alla Camera, nel frattempo Renzi twitta agli elettori 5 Stelle:


13:56 Subito dopo il surreale incontro Grillo-Renzi, il leader M5S parla ai giornalisti presenti alla Camera. E attacca anche loro: "Voi siete parte del problema". Poi: "Basta con i pregiudicati che entrano al Quirinale". Dopo il faccia a faccia è il momento del comizio: "Voglio cambiare paese, oppure andrò via".

13:50 Grillo a Renzi: "Sei una persona non credibile, se ti ho offeso me ne scuso ma rappresenti gente non credibile. Ci hai preso metà del nostro programma e ti faccio gli auguri se lo porti avanti. Vuoi essere giovane ma non sei giovane". Renzi prova a parlare di programma ma non riesce ad arginare Grillo. Ancora il leader M5S: "Ora ti do un minuto per parlare, non di più, non sono democratico io, non ho tempo per te". Renzi ci prova con una battuta: "Esci da questo blog! Sei una via di mezzo tra Gasparri e Biancofiore". E poi: "Io sono quello che pagavo il biglietto per ascoltarti". Grillo: "Ok, non ti do nemmeno un minuto, ora mi alzo e ti dico che non c'è nessuna fiducia, non sono più democratico con uno come te". Renzi: "Non lo sei mai stato". I toni si alzano, ma per pochissimo: "E' finita". Stretta di mano e fine dell'incontro. Durata totale: 10 minuti.

13:44 Iniziato l'incontro Renzi-Grillo, potete vederlo nel video qui sopra o qui.

13:35 Grillo, che stavolta lancia l'hashtag #sfiduciamoRenzie, è arrivato a Montecitorio. Nella delegazione M5S ci saranno anche i due capigruppo di Camera e Senato e il vicepresidente della Camera Di Maio. Streaming tra 10 minuti.

12:30 Piccolo giallo sullo streaming Renzi-Grillo. Dall'ufficio stampa M5S parlavano di un rifiuto di Renzi alla trasmissione, ma il Pd smentisce quindi la diretta video ci sarà, come previsto, alle 13.45. Adesso il segretario del Pd sta incontrando i capigruppo del suo partito.

12:14 Berlusconi sulla politica estera: "Ho detto a Renzi di non preoccuparsi sul semestre europeo. Ha solo l'onore di una sedia affianco al presidente fisso Van Rompuy".

12:08 Berlusconi: "Vogliamo elezione diretta del Presidente della Repubblica da parte dei cittadini. Da parte nostra assoluta disponibilità a lavorare assieme sulle riforme. Per il resto siamo opposizione che deciderà di volta in volta sui contenuti. A Renzi buon lavoro, ha la metà dei miei anni e mi sembra un buon segnale per il rinnovamento del paese". Il Cav ha anche chiesto un parlamento snellito, con una sola Camera e ridotta nei suoi componenti. Ha detto che "noi italiani non abbiamo mai imparato a votare, votiamo per simpatia". Vuole rivedere la par condicio mentre sulla legge elettorale dice che "non ci sono più margini per modifiche".

12:06 Berlusconi: "Anche la Corte Costituzionale va modificata, non può essere che il capo dello Stato nomina cinque membri".

12:05 Berlusconi: "Alla fine l'unico potere del presidente del consiglio è fare l'ordine del giorno. Ma il CdM non può intervenire con efficacia sulle esigenze della società, perché il decreto legge dipende dal presidente della Repubblica. Bisogna rivedere questo, dare più potere al presidente del consiglio".

12:03 Ecco Berlusconi: "Con Renzi abbiamo parlato della riforma degli assetti costituzionali del paese, deve diventare un paese governabile cosa che oggi non è. Lo dico io che sono stato a capo del governo per nove anni".

11:45 Abbondantemente superata l'ora per il colloquio tra Matteo Renzi e Silvio Berlusconi. Sono ancora dentro.

11:15 Ancora in corso l'incontro Renzi-Berlusconi. Nel frattempo Grillo scrive su Twitter: "Lo avete chiesto voi. Beppe sta andando a Roma a incontrare Renzie. Vinciamo noi". E posta la sua foto in auto:


10:33 Renzi stavolta arriva in leggero ritardo, alle 10.33.

10:25 Arrivato a Montecitorio l'ex parlamentare Silvio Berlusconi.

10:05 Né Berlusconi né Renzi sono giunti alla Camera. Di fatto l'incontro slitta di qualche minuto. I cronisti sono assiepati alle entrate del Palazzo di Montecitorio per catturare il momento dell'arrivo dei due leader.

09:25 Seconda e ultima giornata di consultazioni di Matteo Renzi. Oggi il premier incaricato incontrerà alle ore 10.00 la delegazione di Forza Italia guidata da Silvio Berlusconi, alle 12.00 l'incontro di rito con il suo Partito Democratico, poi alle 13.45 si chiuderà col botto con la delegazione del Movimento 5 Stelle capitanata da Beppe Grillo. Un faccia a faccia, quest'ultimo, che come da prassi per il M5S sarà trasmesso anche in diretta streaming. Come capitato in occasione delle ormai storiche consultazioni Bersani-Grillo, sarà il sito web della Camera a effettuare lo streaming.

renzi-partiti

Consultazioni Renzi, la prima giornata

20:30 Alfano dice sì al governo Renzi, a patto che "non sia un governo di centrosinistra" ma "vogliamo la stessa maggioranza del governo Letta. Vendola non c'è. E questo è uno scoglio superato". Alfano ha ribadito che NCD ritaglia per sé il ruolo di "avvocato del ceto medio" e che non permetterà l'introduzione della patrimoniale. Ha sottolineato che "la famiglia e l'impresa" devono essere i punti centrali del nuovo governo e ha proposto un incontro, domani pomeriggio, tra le forze che sostengono Renzi.

18:45 È terminato l'incontro con la delegazione di Sinistra Ecologia e Libertà. Nichi Vendola spiega di aver posto a Renzi il problema della riforma del mercato del lavoro – che non va fatta allentando le regole – e dell'investimento sugli F35, i cui fondi andrebbero dedicati alla messa in sicurezza delle scuole. Aggiunge "Non si salva l'Italia se il sud viene abbandonato alla deriva. E abbiamo parlato dei diritti civili e delle libertà individuali in un paese che è arretrato di 50 anni". Sel però resta "indisponibile" a sostenere un governo che ha la stessa forma dei due precedenti.

17:30 Dopo l'incontro con la delegazione di Scelta Civica, fuori programma con Gianni Cuperlo. Il leader della minoranza Pd si è presentato per chiedere delucidazioni sulla linea programmatica del governo, e con Renzi hanno stabilito che questo sarà oggetto della direzione Pd di giovedì. Alle 19, come da calendario, tocca ad Angelino Alfano, con cui si chiuderà la prima giornata di consultazioni.

16.55 Giannini, Scelta Civica: "Vogliamo partecipare a questa fase importante, in prima linea. Proponiamo un metodo, già accettato, di condivisione di priorità e patto di coalizione. Le nostre priorità coincidono con quelle di Renzi: lavoro, pressione fiscale, liberalizzazioni e semplificazione macchina dello stato". Toni davvero positivi nei confronti di Matteo Renzi, la Giannini parla di momento storico e rivoluzionario.

16.20 Salvini, Lega Nord: "Abbiamo parlato con Renzi anche più del previsto. Ci tenevamo a portare le voci dei territori, con noi anche il governatore Zaia. I temi di scontro saranno numerosi, a partire dall'euro. Ho regalato a Renzi una copia del libro 'Il tramonto dell'euro'. Renzi ci ha detto che ha una posizione totalmente diversa dalla nostra. Temiamo ci sia la voglia di accentrare competenze e soldi a Roma. E in quel caso faremo una battaglia forte. Pronti a fare il diavolo a quattro. A differenza del M5S noi però siamo qui perché abbiamo portato le nostre proposte".

15.40 E' iniziato l'incontro Renzi-Lega.

15.30 L'assemblea del M5S è almeno in parte favorevole all'incontro con Renzi. Ma Grillo e Casaleggio non ci stanno e lanciano un sondaggio tra gli iscritti al Movimento, con questa premessa che di certo orienterà il voto degli utenti: "Noi crediamo che non sia opportuno andare per non partecipare a una farsa". Leggi i dettagli sul post di Grillo e Casaleggio.

15.00 Dopo la pausa pranzo riprendono gli incontri di Renzi alla Camera. Tra quelli della mattinata va segnalata la posizione di Gal che ha lasciato intendere un appoggio al nuovo governo: "Il gruppo Grandi Autonomie e Libertà ha al suo interno una certa dialettica, sarà sviluppata con attenzione nei prossimi giorni, una volta letto il programma e sentita l'illustrazione che il governo farà nelle Aule del Parlamento", ha dichiarato il senatore Mario Ferrara.

11.50 Meloni, Fratelli d'Italia: "Abbiamo ribadito a Renzi di non condividere il suo percorso. Gli abbiamo chiesto di ripristinare le preferenze". Crosetto: "Alcune idee economiche di Renzi sono anche nel nostro programma, quindi su quelle abbiamo dato la nostra disponibilità". La delegazione FdI, c'è anche La Russa, poi mostra alle telecamere alcuni poster per ricordare la questione dei marò.

11.36 Mariastella Gelmini conferma ai microfoni di SkyTg24 che Silvio Berlusconi sarà presente domani alla Camera, insieme ai capigruppo FI, per incontrare Renzi.

10.30 Parla Tabacci dopo l'incontro con Renzi: "Le questioni principali sono il rilancio dell'economia, lo sviluppo e la semplificazione".

10.05 Renzi è arrivato alla Camera, iniziano le consultazioni.

-

Ricevuto l'incarico da Napolitano, sbrigate le "ultime formalità" a Firenze, Matteo Renzi inizia oggi alla Camera le sue consultazioni con i partiti in vista della formazione del nuovo governo. Gli incontri si terranno tutti tra oggi e domani.

Il premier incaricato inizierà i suoi colloqui oggi alle 10. In mattinata i partiti minori, nel pomeriggio toccherà tra gli altri a Scelta Civica (ore 16) e Nuovo Centrodestra (ore 19): saranno due momenti decisivi in cui Renzi dovrà trovare i primi accordi con i gruppi che sosterranno (o dovranno sostenere) il suo governo. Momenti in cui probabilmente si decideranno i nomi di alcuni ministri. Alfano non vuole assolutamente perdere il Ministero dell'Interno, ma anche Scelta Civica non vuole rimanere senza incarichi nell'esecutivo.

Le consultazioni renziane proseguiranno domani, e sarà il giorno del nuovo incontro con Forza Italia (alle ore 10): altro momento importante per capire qualcosa in più sul tipo di opposizione che farà Silvio Berlusconi, un'opposizione tutt'altro che dura almeno sul fronte delle riforme istituzionali, dove l'intesa Renzi-Cav sembra sempre solida (nel video in alto le parole di Berlusconi sulla "opposizione responsabile" a Renzi).

E il Movimento 5 Stelle? Sarà l'assemblea del gruppo grillino a stabilire se l'incontro con Renzi ci sarà o sarà disertato così come quello con Napolitano. Sul fronte delle opposizioni invece la Lega Nord si è detta disponibile ad ascoltare il premier incaricato, l'appuntamento è fissato per le 15.30 di oggi, 18 febbraio.

Ecco il calendario completo degli incontri di Matteo Renzi:

renzi-partiti

Martedì 18 febbraio
10 - Centro democratico
10.20 - Maie, Api
10.40 - Minoranza linguistica Val d'Aosta
11 - Psi-Pli
11.20 - FdI
11.50 - Gal
12.30 - Per l'Italia (Popolari per l'Italia, Udc)
15 - Svp-Patt
15.30 Lega Nord e autonomie
16.15 - Scelta Civica
18 - Sel
19 - Ncd

Mercoledì 19 febbraio
10 - Forza Italia
12 - Partito democratico

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO