Elezioni politiche 2015? Berlusconi: "Al voto tra un anno, teniamoci pronti"

La profezia del Cavaliere.

L'aveva già detto qualche tempo fa, Silvio Berlusconi, che secondo lui si sarebbe andati a votare nella primavera 2015. E però, allora, c'era ancora il governo Letta e la situazione non sembrava la più propizia per un governo di legislatura che durasse fino al 2018. Non che adesso ci siano tutti i presupposti, se non la volontà di Matteo Renzi di far durare il suo governo il più possibile, senza darsi orizzonti temporali come invece aveva fatto Letta.

Sia come sia, Silvio Berlusconi (che del nascente governo è una sorta di partner "occulto") non crede nemmeno che il governo Renzi possa durare quanto crede, ma al contrario che le prossime elezioni politiche si possano comunque tenere nel 2015. L'ha detto parlando ai gruppi riuniti di Forza Italia: "Prepariamoci per le europee, ma dobbiamo essere pronti anche per le politiche che dovrebbero arrivare tra un anno".

Parole che probabilmente non saranno piaciute a Matteo Renzi, che però il Cavaliere non ha mancato nemmeno questa volta di elogiare, sottolineando come non sia di scuola comunista e come quindi di lui ci si possa fidare (qualcuno, che forse oggi vaga nei dintorni di Pisa, potrebbe pensarla diversamente).

Il Cavaliere, però, vede Renzi come una grande opportunità per il paese, tanto che assieme a lui sta lavorando a quelle riforme che potrebbe davvero modificare l'assetto del paese: "Rappresenta una nuova opportunità per il bipolarismo in Italia ed è una nuova opportunità per il dialogo sulle riforme, necessarie per modernizzare il Paese".

ITALY-POLITICS-BERLUSCONI-FILES

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO