Virus, puntata 21 febbraio 2014

Attualità politica e proteste di piazza di artigiani, commercianti e imprenditori in primo piano

23.50 Finisce la puntata.
23.44 Fiorucci racconta anche l'incontro con Andy Warhol. Poi spiega che nel mondo l'Italia è amata, anche se da non c'è confusione.
23.39 Per Fiorucci quella che si vive oggi è "una crisi di globalizzazione sbagliata".
23.37 "Il jeans era il prodotto più bello ed interessante. Da abito da lavoro l'ho trasformato da abito per fighetti".
23.34 L'intervista a Elio Fiorucci, l'uomo che ha inventato i jeans sexy e li ha venduti agli americani.
Elio Fiorucci
23.31 La seconda frase di Grillo è invece nel complesso falsa.
falso
23.26 Fact checking sulle dichiarazioni di Grillo nello streaming di mercoledì con Matteo Renzi. Secondo l'ex comico il Senato costa 560 milioni di euro:

Vero.


Ma Grillo ha attribuito a Renzi una frase falsa.
bilancio

23.24 Gelmini spiega che opposizione responsabile non significa farla morbida o piegata, ma non cavalcare la rabbia come fa Grillo.
23.23 Battista chiede quali differenze ci siano tra Padoan e Saccomanni. Poi aggiunge: "Renzi credo volesse puntare su un politico come ministro dell'economia".
23.19 Appello molto appassionato di un artigiano.
23.15 Mattia Mor, imprenditore renziano: "Il governo mi soddisfa, è il più giovane della storia della Repubblica. L'elemento principale di discontinuità è Matteo Renzi".
23.13 Il destino di Renzi.
si brucerà
23.11 Dalla sede di Fdi contesta i sondaggi per il dato sulla lista Ingroia.
23.09 I sondaggi.
opposizione
23.07 Bonafè: "Grillo dice di voler cambiare le cose nel Paese, quale migliore occasione visto che c'è un nuovo governo".
23.04 Un servizio ripropone le immagini dell'incontro streaming Renzi-Grillo.
renzi e grillo1
22.57 Vittorio Sgarbi commenta un dipinto di Manet.
sgarbi commenta
22.51 Pubblicità.
22.50 Spazio anche ad un albergatore che nota il calo del turismo in Italia.
22.45 Parola ad un altro imprenditore (veneto) in studio: "Eravamo in piazza simbolicamente con i nostri dipendenti. Il motivo è che ne abbiamo le palle piene, non ne possiamo più della burocrazia, del cuneo fiscale. Politici, ministri, è l'ultimo treno".
22.43 Zampano: "La scelta al ministero dell'Economia va nel senso della continuità. È stata una scelta suggerita dal Quirinale".
giada zampano
22.41 Secondo Battista, Renzi soltanto un mese e mezzo fa si dipingeva 'diverso' rispetto a Letta e Alfano, ma il colpo di palazzo che lo ha portato al governo potrebbe metterlo in difficoltà.
22.39 Battista: "Gran parte dell'elettorato non di centrosinista ha guardato Renzi come una grande novità".
22.37 Un servizio analizza lo stile e il linguaggio di Renzi, con postura andreottiana.
renzi andreotti
22.33 Pubblicità.
22.30 Un imprenditore dice di sentirsi criminalizzato da Livadiotti.
talk show virus
22.27 Una piccola imprenditrice dice che la priorità è rappresentata dal cuneo fiscale. Poi la burocrazia.
22.26 Gelmini parla di odio ideologico da parte di Livadiotti e fa notare che la lotta all'evasione fatta dal governo Berlusconi ha avuto gli stessi risultati di quella del governo Monti, senza blitz a Cortina.
22.24 Livadiotti, scomunicato da Grillo, nota che il leader del M5S non hai mai rivolto un vaffa agli evasori.
22.18 Un agente immobiliare dice che i continui cambi di denominazione e di imposizione della tassa sulle case rompe la fiducia con chi vuole comprare casa. Bonafè: "Ha ragione, lì abbiamo fatto un gran pasticcio".
22.15 Battista contesta la quantificazione dell'evasione degli autonomi. Gelmini interviene per ricordare che esiste una evasione di sopravvivenza.
liviadotti battista
22.12 L'imprenditore denuncia il fatto che lo Stato chieda più della capacità contributiva degli imprenditori violando di fatto la legge e la Costituzione.
22.09 Un imprenditore precisa che in realtà le Pmi e gli autonomi evadono 8 miliardi di euro, cioè circa il 4%.
22.06 Livadiotti spiega perché gli evasori sono ladri tre volte, spesso. Il giornalista spiega che secondo i dati di Banca d'Italia il tasso di evasione fiscale degli autonomi equivale al 56%.
21.59 Il reportage sulla manifestazione di martedì di imprenditori, artigiani e commercianti. I quali spiegano il loro rapporto quasi familiare con i loro dipendenti.
21.56 Renzi ha applicato il Manuale Cencelli?
manuale cencelli
21.55 Porro ricorda che Letta è caduto a causa del caos interno al Pd.
21.54 Bonafè non vuole parlare della doppia carica di Renzi Premier-segretario di fronte agli imprenditori in difficoltà.
21.51 L'analista politico De Angelis: "Irrituale è stata la durata dell'incontro tra Renzi e Napolitano. È stato un colloquio teso e complicato soprattutto sui nomi dei ministri della Giustizia e degli Esteri".
collegamento1
21.49 Padoan 5 mesi fa disse a Ballarò che "bisogna abbassare le tasse sul lavoro" e che "mantenere il 3% è un fatto sostanziale perché permette di risparmiare soldi". Porro: "È un ministro rigorosissimo".
21.48 Gelmini parla di "scontro di potere" tra Renzi e Letta.
21.45 Bonafè auspica che Renzi non si limiti alla riforma elettorale. Sul presunto colpo di palazzo con il quale è andato al governo: "Renzi ha vinto le primarie pochi mesi fa, non aveva paura delle elezioni. Le elezioni avrebbero risolto il problema della governabilità, con questa legge elettorale?".
21.43 Livadiotti interviene per dire che i meccanici evadono per 374 milioni di euro.
21.41 Collegamento dalla sede di Fratelli d'Italia dove i giovani militanti mostrano il certificato elettorale. In studio un meccanico invece dice che "anche le elezioni possono aspettare" perché serve che il governo debba fare.
tessera elettorale
21.40 Gelmini sul governo Renzi: "Oggi non è importante il colore del gatto, ma che riesca a prendere il gatto".
21.38 Livadiotti legge una classifica che certifica che è più facile fare impresa in Cile o in Ghana piuttosto che in Italia.
21.36 Gelmini: "In questo Paese non ci sono più le condizioni per fare impresa".
21.31 Un imprenditore di Roma è in studio e spiega perché è sceso in piazza nei giorni scorsi. Poi su Renzi:

È l'ultima spiaggia, se non fosse stato per i miei 18 dipendenti sarei andato via dall'Italia.

imprenditore1
21.25 In onda un servizio che riepiloga la settimana politica.
sanremo1
21.24 Battista: "Tutti sono capaci a fare una riforma del fisco in 60 giorni. È troppo generico": Livadiotti: "Attendiamo Renzi alla prova dei fatti".
21.22 Per Bonafè Enrico Letta ha portato risultati importanti, ma "ultimamente si era finiti nella palude":
21.19 Secondo Battista, Renzi si sarebbe dovuto impegnarsi immediatamente per i pagamenti dei debiti della pubblica amministrazione nei confronti delle imprese.
21.17 Pigi Battista dà per scontato che i ministri scelti da Renzi siano bravi. Però attende spiegazioni da Renzi sul brusco strappo compiuto nei confronti del governo Letta.
21.16 Gelmini dice che Fi non giudica il governo dai nomi dei ministri, ma alla prova dei fatti. Però - spiega - Fi si aspettava una scelta politica per il ministero dell'Economia.
gemini
21.13 Bonafè sottolinea il fatto che il governo Renzi sia tra i più giovani nella storia repubblicana e nota la parità di genere.
21.10 Rivediamo la lettura da parte di Renzi dei ministri del suo primo governo.
21.08 Collegamento in diretta da Roma dove Renzi sta incontrando in questo momento Franceschini.
21.05 Inizia la puntata. In studio entrano alcuni imprenditori e artigiani che nei giorni scorsi hanno protestato a Roma.
virus n porro 20

Torna questa sera alle ore 21.10 l'appuntamento con Virus - Il contagio delle idee, il talk show condotto da Nicola Porro e in onda su Rai2, con liveblogging di PolisBlog.

In primo piano l'attualità politica con Renzi alle prese con la lista dei ministri, ma anche le proteste di imprenditori, commercianti e artigiani, che martedì hanno riempito a Roma piazza del Popolo.

Ad animare il dibattito in studio ci saranno Maria Stella Gelmini di Forza Italia, Simona Bonafè del Pd e i giornalisti Pierluigi Battista e Stefano Livadiotti. Nel fact checking settimanale saranno poste sotto esame le dichiarazioni di Grillo nel controverso streaming di mercoledì con Matteo Renzi.

Lo spazio di Vittorio Sgarbi sarà invece dedicato al capolavoro di Manet Déjeuner sur l’herbe, mentre l’ospite dell’intervista finale sarà Elio Fiorucci, memoria storica della moda italiana, il grande innovatore nel vestire i giovani degli anni ’70.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO