Governo Renzi: Pierluigi Bersani torna in Parlamento. «Renzi ha bisogno di aiuto»

L'ex segretario torna in Aula tra gli applausi. L'intervista di Radio Popolare


È stato accolto dagli applausi fragorosi di Montecitorio il ritorno in pubblico di Pierluigi Bersani, tornato in Aula dopo l'ictus che lo ha colpito a gennaio, in tempo per votare la fiducia al nuovo governo.

Intervistato da Radio Popolare, l'ex segretario Pd scherza sull'intervento subito dopo l'ictus

Sto bene, ringrazio il bravo chirurgo che mi ha frugato nel cervello non mi ha portato via niente!

Immancabile la domanda sul governo di Matteo Renzi, colui che lo ha sfidato alle primarie del 2012 e che poi ha tolto il posto all'ex vice di Bersani, Enrico Letta, a Palazzo Chigi. Bersani non entra nel merito delle modalità con cui il rottamatore è arrivato alla guida del governo, ma gli assicura il suo sostegno.

Benché mi pare che questo governo non abbia tra le sue qualità migliori l'umiltà, penso sia un governo che ha bisogno di aiuto. La sfida lanciata è molto seria: questo aiuto bisogna darglielo, non appena gli obiettivi saranno chiari. È evidente che si può parlare come se si stesse fuori dal palazzo, ma un governo ha sempre tutti e due i piedi nel palazzo. È una responsabilità presa davanti al Paese che fa tremare i polsi. Per quel che riguarda me sono pronto, non appena gli obiettivi saranno un po' più chiari, a dare una mano. E invito tutti a farlo. Il PD reggerà.

E, incalzato sulla vicenda che ha portato alla staffetta a Palazzo Chigi:

Per come si è svolta questa vicenda, l'efficacia di questa nuovo governo andrà misurata nel tempo, non è che possiamo venir qua adesso coi tappi!

E non manca però un riferimento all'ormai ex premier Enrico Letta, e Bersani spiega di essersi recato oggi a Montecitorio per un doppio motivo: "votare la fiducia a Renzi e dare un abbraccio a Enrico Letta".
ITALY-POLITICS-GOVERNMENT

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO