"Potenziali stupratori": i grillini querelano Laura Boldrini

La presidente della Camera aveva così risposto alle critiche del M5S

Laura Boldrini


Roberta Lombardi, a nome del Movimento 5 Stelle, ha depositato regolare denuncia contro Laura Boldrini per le frasi che la presidente della Camera aveva rivolto ai grillini che avevano criticato il suo operato nei giorni caldi dell'approvazione del decreto Imu-Bankitalia. Lo annuncia Lombardi stessa sul blog di Grillo. L'accusa è di diffamazione.

"Eversivi. Potenziali stupratori". È possibile che la terza carica dello Stato si esprima con questo linguaggio, e lanci simili pesantissime accuse, nei confronti della prima forza politica del Paese e della principale opposizione? E' possibile che faccia questo durante un'intervista televisiva?

Si chiede la ex capogruppo grillina alla Camera. La querela riaccende le polemiche scatenatesi poche settimane fa per l'applicazione della cosiddetta "ghigliottina" che mise fine all'ostruzionismo grillino e permise l'approvazione del decreto che aboliva la seconda rata Imu sulla prima casa e, contestualmente, rivalutava le quote della Banca d'Italia. I deputati grillini criticarono pesantemente la terza carica dello Stato, e il culmine arrivò quando sul blog di Grillo comparve il post "Cosa faresti in macchina con Laura?", su cui si erano scatenati post sessisti.

Boldrini aveva replicato in diverse interviste televisive, definendo i 5 stelle "potenziali stupratori".

Quel video è istigazione alla violenza, basta vedere i commenti, tutti a sfondo sessista, vuol dire che chi partecipa al quel blog non vuole il confronto ma offendere e umiliare. Queste cose si sono viste solo in dittatura e deve far riflettere tutti. È un attacco eversivo contro le istituzioni che deve essere respinto da tutte le forze democratiche

Frasi che, secondo i pentastellati, presentano chiari connotati di diffamazione.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO