«Servo delle banche». Aggredito in strada l'ex ministro Vincenzo Visco

L'aggressore ha provato a fuggire ma è stato subito rintracciato


Brutta avventura per l'ex ministro Vincenzo Visco, che mentre passeggiava a Roma nel quartiere Africano, dove abita, è stato aggredito in pieno giorno da un uomo che l'ha prima apostrofato verbalmente e poi è passato alle vie di fatto sbattendolo contro un'auto e provando a strangolarlo, prima di darsi alla fuga.

L'episodio è avvenuto ieri mattina a piazza di Novella, nel quartiere bene a nord della Capitale. Visco, 72 anni tra pochi giorni, è stato ministro delle Finanze nei governi Prodi e D'Alema dal 1996 al 2000 e Ministro del Tesoro e del Bilancio nel governo Amato II, oltre ad aver ricoperto il ruolo di viceministro dell'Economia con Tommaso Padoa Schioppa nell'ultimo governo Prodi.

Visco, che continua a fare politica nel Pd ma ha lasciato il Parlamento dal 2008, è stato avvicinato in strada da un quarantaduenne che l'ha chiamato "servo delle banche". L'ex ministro ha risposto definendo l'insulto "una stupidaggine", al che l'uomo l'ha aggredito fisicamente. Pochi attimi di paura, poi l'uomo è fuggito, ma è stato poi è stato identificato dai carabinieri della compagnia Parioli e sarà indagato per ingiurie, minacce e percosse.

L'aggressore ha detto di essere pronto a chiedere scusa e ha motivato il suo gesto con l'esasperazione per la passata attività ministeriale di Visco. All'ex ministro è arrivata la solidarietà del Pd, che con il responsabile della segreteria Lorenzo Guerini ha invitato a non esasperare i toni del dibattito politico agendo "con senso di responsabilità per non mettere a rischio l'incolumità fisica di chi ha avuto l'occasione di lavorare per il Paese e diventare così personaggio pubblico".
Vincenzo Visco

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO