Elezioni Europee 2014 | D'Alema: Commissario Ue senza passare per le urne?

Italian Democratic Party's (PD) member M


Elezioni Europee 2014

. Prima del Congresso del Pse di Roma, Massimo D'Alema ha pubblicato un pamphlet:"Non solo euro. Democrazia, lavoro, uguaglianza". Ed è andato a promuoverlo ad Otto e Mezzo, la trasmissione condotta da Lilli Gruber.

L'ex premier si è presentato in televisione, dalla quale era assente da mesi, in una veste a lui molto congeniale in questo momento. Quella di presidente della Fondazione Italiani Europei e di presidente della Feps (Fondazione Europea per gli Studi Progressisti). Così, tra battutine su Renzi e ammiccamenti al giornalista de Il Foglio, Mario Sechi, D'Alema ha rimarcato la sua grande passione e competenza in merito alle questioni europee. Inoltre, ha lasciato intendere che un incarico in Europa non gli sarebbe dispiaciuto.

Dagli ultimi rumors, pare che Matteo Renzi non sia contrario ad un impegno di D'Alema nella prossima legislatura a Strasburgo. Tuttavia, il presidente del Consiglio sta cercando una formula che renda poco altisonante il coinvolgimento nella campagna elettorale di D'Alema. Dopo la nomina di ministri e sottosegretari, la tanto decantata rottamazione è già entrata in crisi, quindi meglio non candidare la figura simbolo del vecchio centro sinistra.

Dunque, l'ipotesi in campo è quella di bypassare le urne e provare a fare eleggere D'Alema come commissario Ue. Al centro Sud, collegio dove D'Alema avrebbe voluto candidarsi come capolista, il Pd pare invece voler puntare sulla candidatura di Michele Emiliano, sindaco di Bari.

La soluzione "studiata" per il leader Maximo, però, non sarebbe esattamente in linea con i principi di rinnovamento affermati a più riprese dal premier. A tale riguardo, evidenziamo che fare il Commissario, per gli Affari economici o per lo Sviluppo ad esempio, ha una rilevanza politica non indifferente. Imporre un nome che non ha avuto un consenso elettorale, non sarebbe certo una mossa convincete da parte del rottamatore. Non lo sarebbe, ancora di più, alla luce di quanto vanno ripetendo i democratici da mesi. Ovvero che è necessario avvicinare i cittadini alle istituzione europee. Staremo a vedere.

Una cosa è certa, per D'Alema l'Europa non è solo il luogo dove si giocheranno le questioni economiche e sociali più importanti dei prossimi anni. E'anche una preziosa opportunità per tornare alla ribalta della scena politica.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO