USA 2012: Romney e la contromossa, svela suoi redditi. Le tasse? Il 14,1%.

Mitt e Ann RomneyNegli ultimi giorni Mitt Romney ha dato una una bella mano alla campagna del presidente uscente Barack Obama. Tutti i cavalli di battaglia dei democratici (la scarsa attenzione alle classi meno agiate, la volontà di favorire i più abbienti con una tassazione ridotta, la fama da "squalo" della finanza) sono stati confermati dall'ormai famoso filmato rubato in cui Romney accusa gli elettori di Obama di essere dei buoni a nulla, soltanto in attesa di un sussidio statale, persone delle quali lui non può e non vuole occuparsi anche perché "non pagano le tasse".

Quanto questo possa effettivamente danneggiare Romney è difficile dirlo, ma i sondaggi (così come la raccolta fondi) ha visto per la prima volta un avanzamento di Obama. La decisione, a lungo meditata da parte del candidato repubblicano, di uscire allo scoperto dichiarando i suoi redditi è un tentativo chiarissimo di togliere l'ennesima arma con la quale i democratici tentano di delegittimarlo.

Perché nascondere un'informazione che, soprattutto in caso di elezione, sarebbe comunque venuta fuori? Così ecco le "dichiarazioni dei redditi di Romney". Nel 2011 il candidato dei Repubblicani ha pagato soltanto il 14,1% di tasse sui suoi guadagni (13,7 milioni di dollari) mettendosi in tasca oltre 11 milioni. Il tutto, ovviamente, senza evadere alcuna legge. Romney non percepiva alcuno stipendio (su quel tipo di introito la tassazione americana raggiunge circa il 35%), ma ha potuto incassare denaro dalle sue operazioni finanziarie.

In sostanza lo sfidante di Obama si gode i frutti dell'oculata amministrazione dei capitali accumulati quando lavorava per la sua Bain Capital. Negli ultimi 10 anni l'aliquota media versata al fisco statunitense dall'uomo che si candida a guidare il paese per i prossimi anni non ha mai superato il 20,2%.

Attenzione però, Romney ha deciso comunque di non diffondere i dati relativi al 2010 lasciando un buco talmente sospetto da lasciar pensare che abbia qualcosa da nascondere. Insomma, non sono la "middle class" su cui Obama punta ha avuto la conferma di pagare molte più tasse del repubblicano, ma ai Democratici resta ancora il "mistero" su quell'annata per continuare a speculare sulla poca trasparenza di Romney.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO