L’appello di papa Francesco per l’Ucraina

Nel corso dell’Angelus di oggi, domenica 2 marzo, papa Francesco ha innalzato un appello per la delicata situazione in Ucraina.

Al termine dell’Angelus di oggi, domenica 2 marzo, papa Francesco ha rivolto un appello per l’Ucraina, invitando i fedeli alla preghiera. Ha detto il papa:

Vi chiedo di pregare ancora per l’Ucraina, che sta vivendo una situazione delicata. Mentre auspico che tutte le componenti del Paese si adoperino per superare le incomprensioni e per costruire insieme il futuro della Nazione, rivolgo alla comunità internazionale un accorato appello affinché sostenga ogni iniziativa in favore del dialogo e della concordia

Prima di questo appello, nel corso della preghiera mariana dell’Angelus, il papa ha fatto riferimento al Messaggio per la Pace del 1° gennaio e ha invitato a stabilire una scala di valori: difficile non leggervi una sua road map per la risoluzione della situazione in Ucraina:

La strada che Gesù indica può sembrare poco realistica rispetto alla mentalità comune e ai problemi della crisi economica; ma, se ci si pensa bene, ci riporta alla giusta scala di valori. Egli dice: «La vita non vale forse più del cibo e il corpo più del vestito?» (Mt 6,25). Per fare in modo che a nessuno manchi il pane, l’acqua, il vestito, la casa, il lavoro, la salute, bisogna che tutti ci riconosciamo figli del Padre che è nei cieli e quindi fratelli tra di noi, e ci comportiamo di conseguenza. Questo lo ricordavo nel Messaggio per la Pace del 1° gennaio: la via per la pace è la fraternità: questo andare insieme, condividere le cose insieme.

Papa Francesco annuncia i nomi dei nuovi cardinali

Quindi ha invocato l’intercessione della Madonna per

perché tutti ci sforziamo di vivere con uno stile semplice e sobrio, con lo sguardo attento alle necessità dei fratelli più bisognosi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO