Il "nuovo" Huffington Post intervista il vecchio Berlusconi

L'Huffington Post, nella sua edizione italiana, sarà anche un sito d'informazione nuovo, ma il suo primo scoop è un'intervista all'uomo politico di primo piano che fra tutti è meno nuovo in assoluto. Silvio Berlusconi si concede "per la prima volta ad un media online" in una lunghissima intervista nella quale risponde indirettamente alla domanda "perché Berlusconi è sparito?".

Le ragioni sono due:

1. Sta ancora dimagrendo (ha perso 8 kg e fra 4 è pronto)
2. Non ha niente da dire (almeno non qualcosa di nuovo)

Grazie alla succosa esclusiva del nuovissimo HuffPost (da notare che si tratta di "Intervista di Berlusconi all'Huffington Post", non il contrario) scopriamo che Berlusconi ha fatto una "scelta di grande responsabilità" nel dimettersi, che Monti sarebbe anche il candidato giusto per i moderati, ma "si deve candidare", che lui vuole cancellare l'IMU, che non ha nessuna colpa nella crisi (anzi, ci aveva già salvato lui) e che è tutta colpa della Germania che ci ossessiona con il suo rigore.

Non bisogna dimenticare che lui (Berlusconi) è stato oggetto di una "durissima campagna mediatico-giudiziaria", una sorta di complotto "anche internazionale" e che tutto il merito dell'attuale livello dello spread (intorno ai 350 punti base) è di Mario Draghi e la nomina di Mario Draghi, indovinate un po', è merito suo.

Certo il governo Monti "è partito bene", ma poi non ha fatto nulla "per la crescita", lui invece era già pronto (l'allusione è al fatto che lo sia ancora) a risolvere anche questo problema, d'altra parte se Monti è un tecnico lui è altrettanto: "un tecnico sceso in politica, perché tecnico è non soltanto chi insegna in una Università ma, anche e soprattutto, chi ha sviluppato con successo una competenza pratica sul campo". Nella strabiliante esclusiva all'HuffPost Silvio non ci rassicura annunciando ufficialmente la sua nuova discesa in campo, ma anche in caso di Primarie del centrodestra lui è "pronto" perché "non ha nessun problema a competere".

I problemi recenti del PDL? La Polverini ha fatto bene a dimettersi ed in ogni caso sono casi isolati, d'altra parte Franco "Batman" Fiorito dimostra soltanto che il rinnovamento della classe dirigente del partito non è necessaria e forse nemmeno utile visto che l'ex sindaco di Anagni "ha appena 41 anni". A proposito della Minetti e della sua candidatura l'intervistatore non chiude nulla, anche se proprio ieri l'ex ministro Franco Frattini, in Forza Italia dalla prima ora, l'aveva definitiva una "porcata".

D'altra parte, chiosa Berlusconi, lui "si è sempre comportato correttamente, in pubblico e in privato", non violando "mai la legge e la morale", quindi domandargli perché ha fatto nominare in consiglio regionale la sua ex igienista dentale, nota per i travestimenti sexy con i quali lo intratteneva nelle sobrie cene di Arcore, che "senzo abrebbe abuto"?

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO