Giornata dell'Unità Nazionale, festeggiamenti in tutta Italia. Il video delle Frecce Tricolori

Deposta una corona di fiori al milite ignoto. Napolitano saluta la folla

Si è conclusa con il volo della Pattuglia Acrobatica Nazionale la cerimonia di commemorazione della Giornata dell'Unità Nazionale presso l'Altare della Patria a Roma.

L'anniversario dell'Unità d'Italia viene fatto coincidere con il 17 marzo, data della promulgazione della legge n. 4671 del Regno di Sardegna con la quale il 17 marzo 1861, in seguito alla seduta del 14 marzo dello stesso anno della Camera dei deputati nella quale fu approvato il progetto di legge del Senato del 26 febbraio 1861: Vittorio Emanuele II proclamò ufficialmente la nascita del Regno d'Italia, assumendone il titolo di re.

Alla celebrazione del 153esimo anniversario dell'Unità nazionale erano presenti, su tutti, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che ha deposto una corona di fiori sulla tomba del Milite ignoto, il capo del governo Matteo Renzi, il presidente del Senato Pietro Grasso, la vice presidente della Camera Marina Sereni, il ministro della Difesa Roberta Pinotti ed il sindaco di Roma Ignazio Marino.

Schermata-2014-03-17-alle-11.09.41-620x519

A fine cerimonia Napolitano, dopo aver depositato una corona di fiori, ha rivolto un saluto alla folla nella piazza. Obiettivo della giornata di oggi è quello di ricordare e promuovere i valori di cittadinanza e riaffermare e consolidare l’identità nazionale attraverso la memoria civica:

"Il 17 marzo è una data dal forte valore simbolico per l’Italia e rappresenta il punto di arrivo nel percorso dell’unificazione nazionale e, al tempo stesso, il punto di partenza del cammino verso il completamento dell’unificazione del Paese. La Giornata sarà una solennità civile senza riduzioni negli orari negli uffici e nelle scuole. È prevista l’organizzazione di iniziative su tutto il territorio nazionale, in particolare nelle scuole, nelle città senza nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica."

si legge in una nota di Palazzo Chigi. Le città chiave di questa iniziativa sono Torino, Milano, Napoli, Genova, Venezia, Palermo, Firenze, Bologna e Roma, scelti da un comitato di garanti in una riunione del settembre 2009.

La giornata è stata istituita con voto parlamentare:

"La Repubblica riconosce il giorno 17 marzo, data della proclamazione in Torino, nell'anno 1861, dell'Unità d’Italia, quale «Giornata dell'Unità nazionale, della Costituzione, dell'inno e della bandiera», allo scopo di ricordare e promuovere, nell'ambito di una didattica diffusa, i valori di cittadinanza, fondamento di una positiva convivenza civile, nonché di riaffermare e di consolidare l'identità nazionale attraverso il ricordo e la memoria civica."

si legge all'Art. 1, comma 3 Legge 23 novembre 2012, n. 222.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto e Video | Marco Fiocchi, 06blog

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO