Indipendenza veneta: già 700 mila voti al referendum di Plebiscito.eu

Alta affluenza alla consultazione popolare, non istituzionale, iniziata domenica e che si concluderà venerdì con una manifestazione a Treviso.

Il Veneto vuole l'indipendenza. Diventando una Repubblica federale. Non è un film di fantascienza, ma il risultato di due giorni di adesioni al progetto promosso da Plebiscito.eu. Già 700 mila sono stati i votanti, con 430 mila voti raccolti addirittura nelle prime 15 ore di apertura delle urne. Semplice e diretta la domanda a cui sono stati chiamati a rispondere i votanti: "Vuoi tu che il Veneto diventi una Repubblica Federale indipendente e sovrana?".

La provincia con la maggiore affluenza è stata Vicenza, con 182 mila voti, poi Treviso con 179 mila, Padova con 166 mila, Venezia con 143 mila, Verona con 92 mila, Rovigo con 29 mila e Belluno con 28 mila. Il quesito è rivolti ai 3 milioni e 900 mila votanti della regione, che possono rispondere recandosi ai gazebo sparsi in tutto il Veneto, ma anche online o semplicemente al telefono.

Gli organizzatori della consultazione hanno rivolto anche altre tre domande ai votanti: se il Veneto, una volta indipendente, debba restare nell'Unione Europea; se debba mantenere l'euro come moneta e se debba far parte della Nato. Il referendum si è aperto domenica alle 7 e proseguirà fino alle 18 di venerdì, quando comincerà lo spoglio e si saprà quanti voti sono stati raccolti a favore dell'indipendenza della regione.

Alle 19, poi, tutti in piazza a Treviso per una manifestazione, qualunque sia stato il risultato finale della consultazione popolare. Su alcuni media si è parlato addirittura del Veneto come la Crimea d'Italia, in modo naturalmente troppo frettoloso. Il referendum non ha natura istituzionale né valenza politica. Se però i sì dovessero essere tanti, in futuro potrebbero esserci le basi per proporre una consultazione vera e propria.

Il governatore del Veneto, Luca Zaia, si è detto favorevole all'iniziativa: "Bisogna fare delle riflessioni in merito alle motivazioni di questo plebiscito, molte persone vogliono l'indipendenza perché, strangolate dalla crisi, chiedono tassazioni più basse. Mi piacerebbe che pensassero all'indipendenza anche come movimento culturale, tipo Catalogna o Scozia".

Zaia con Ratzinger e Scola

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO