Francesca Pascale: “Marina salvi Forza Italia”

Intervistata da Repubblica, la compagna di Silvio Berlusconi invoca la discesa in campo di Marina. E spiega come il Governo Renzi sia frutto di un doppio tradimento

Francesca Pascale invoca la discesa in campo di Marina Berlusconi per salvare Forza Italia. La promessa sposa dell’ex premier Silvio Berlusconi spiega che “senza Silvio il partito vacilla” e che Marina potrebbe metterci una pezza, almeno temporanea visto che “l’interdizione dura solo due anni”.

Una staffetta familiare per evitare la liquefazione della rediviva Fi:

Poi io spero, sommessamente, anche egoisticamente, che Marina Berlusconi pensi davvero a questa incredibile sfida: anche se, da donna, mi rendo conto di quale sacrificio possa rappresentare.

E se il piano MB dovesse fallire e l’erede non mettere il piede in politica, allora ci sarà sempre il piano B:

se non ci sarà la successione familiare, io dico: ripartiamo da Berlusconi che è la nostra guida, dai coordinatori del partito, dai club Forza Silvio.

Le scarpe per il matrimonio si cono già, la data non ancora. Pascale rimpiange le nozze in chiese rese impossibili dal primo matrimonio di Berlusconi. A proposito di mogli, Francesca Pascale guarda in casa d’altri e si lancia in un commento da “grillina” sulla neo first lady:

Ha tutto il mio rispetto, ma invece di chiedere l'aspettativa, perché non lascia il posto a un precario della scuola? In fondo lei adesso sarà impegnata su altri fronti.

E il nuovo premier? Pascale respinge ogni similitudine con il suo compagno e lo assimila, piuttosto, a Mike Bongiorno. Le tirate d’orecchie sono anche per alleati ed ex alleati dell’ex Cavaliere: meglio Toti dei “falchi” e meglio, anche, tenersi alla larga da Angelino Alfano. Sul Governo Renzi, Pascale ha una teoria:

Questo governo si regge su due traditori. Uno è Renzi, che assicurava di voler arrivare a Palazzo Chigi per la strada maestra del voto. L'altro è Alfano: autentico voltagabbana. Ecco, se io avessi contato nel partito, onestamente, Alfano non l'avrei neanche candidato. A me non ispirava fiducia, ma Berlusconi l'ha allevato come un figlio e ne ha subito il tradimento nel momento per lui più difficile.

ITALY-POLITICS-BERLUSCONI

Via | Huffington Post

Foto © Getty Images

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO