Turchia senza Twitter: Erdogan fa bloccare il social network

Nel mezzo dello scandalo corruzione, il premier poche ore prima aveva minacciato in un comizio questa decisione: "Sradicheremo twitter. Vedranno così la forza della Turchia".

Pessimo risveglio per gli amanti della tecnologia e dei social network in Turchia. Questa mattina, infatti, twitter è stato bloccato, conseguenza delle minacce del premier Recep Tayyip Erdogan, coinvolto nella tangentopoli turca a causa di telefonate compromettenti, intercettate e uscite nelle ultime settimane proprio su twitter.

La decisione di bloccare il social è stata presa nella notte. Poche ore prima, Erdogan aveva sbottato durante un comizio: "Sradicheremo twitter. Non mi interessa quello che potrà dire la comunità internazionale. Vedranno così la forza della Turchia". L'autorità delle telecomunicazione turca Btk - cui una legge sul controllo di internet, nel mese scorso, ha dato pareri straordinari - ha bloccato l'accesso in tutto il Paese quando la maggior parte della popolazione dormiva.

Hurriyet online scrive che la Btk si sarebbe ispirata a tre sentenze giudiziarie e a una decisione del procuratore generale di Istanbul. Certo, bloccare twitter non aiuta il Paese a superare un momento difficilissimo, con decine di personalità del regime coinvolte negli scandali della corruzione e migliaia di poliziotti e centinaia di magistrati rimossi da Erdogan. Il leader dell'opposizione, Kemal Kilicdaroglu, ha denunciato la svolta autoritaria, chiedendo le dimissioni immediate del premier.

Erdogan ha detto di essere "pronto a tutto" pur di restare al potere. Anche a insabbiate le inchieste, che lui definisce false e "un tentativo di colpo di stato" orchestrato dagli ex alleati della confraternita islamica di Fetullah Gulen. E attenzione: il 30 marzo ci saranno cruciali elezioni amministrative. Che determineranno il futuro politico di Erdogan, fortemente criticato da Neelie Kroes, commissaria europea per le nuove tecnologie.

"L'interdizione di Twitter in Turchia è senza fondamento. Inutile e vile. Il popolo turco e la comunità internazionale vedranno questo gesto come una censura. Cosa che è davvero". Ma Erdogan non si ferma e minaccia di far fare a Facebook e a Youtube la stessa fine di Twitter.

Erdogan

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO