Matteo Renzi: "Ho proposto di tenere a Firenze il G8 del 2017"

Il premier si è congedato da sindaco di Firenze con una lunga lettera ai fiorentini e la promessa di portare il G8 nel capoluogo toscano.

Anche se è impegnato nel vertice dell'Aia con i leader mondiali, Matteo Renzi oggi ha pubblicato una lunga lettera rivolta ai fiorentini, dai quali si congeda in qualità di sindaco lasciando la città in mano a Dario Nardella per le prossime settimane e forse per i prossimi anni se sarà eletto come suo successore.

Nella lettera si trova anche una notizia piuttosto interessante e cioè che il Premier ha proposto al suo governo di svolgere il Summit G8 del 2017 a Firenze. Si legge infatti:

"A livello istituzionale vi aspetto per un appuntamento molto importante tra qualche anno: ho infatti proposto al Governo di tenere a Firenze il Summit G8 del 2017. La nostra città potrà utilizzare questo appuntamento per concludere le tante iniziative infrastrutturali che sono in fase di realizzazione. E l'Italia come sempre in questi casi potrà fare bella figura proponendo ai leader dei Paesi più importanti del mondo il luogo simbolo del Rinascimento"

Dicendosi commosso, Renzi prova a ricordare tutto quello che la sua amministrazione ha fatto per "cambiare la città per farla restare se stessa" e promette che invierà a sue spese un fascicolo, a tutte le famiglie, con l'elenco di tutto ciò che è stato realizzato nei cinque anni in cui è stato sindaco, anche se ammette che su molte cose avrebbe voluto fare di più e che da buon fiorentino trova qualcosa da ridire come i tempi dei cantieri, le buche per le strade, la pulizia della città.

Renzi scrive ai suoi concittadini:

"Nella vigilia del capodanno fiorentino, dunque, lascio la guida di Firenze chiamato ad altro incarico dal Presidente della Repubblica e dal Parlamento. Ci metterò il coraggio che – nel bene e nel male – ormai conoscete. So di poter contare sulla vostra amicizia. E so che brontoloni o no i fiorentini fanno comunque il tifo per uno di loro. Indipendentemente da me, comunque, il punto è fare il tifo perché l'Italia torni a sorridere. Io sono certo che ce la faremo. Sarà bellissimo smentire gli uccellacci del malaugurio con l'energia e la serietà del nostro impegno. Ci rivedremo presto, in piazza a discutere della Fiorentina o in uno dei campi sportivi dove giocano i nostri figli. Alle Cascine per prendere un po' di fresco o a goderci la bellezza della città da San Miniato"

Renzi ha pubblicato la lettera sul suo sito web e l'ha linkata da Twitter proprio nella pausa pranzo proprio mentre si trovava a L'Aia. La carta è intestata "Presidenza del Consiglio dei Ministri".


Matteo Renzi a L'Aja

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO