Jens Stoltenberg, nuovo segretario della Nato

La candidatura dell’ex premier norvegese è stata fortemente voluta da Barack Obama. Con grande sorpresa per gli addetti ai lavori

Jens Stoltenberg è il nuovo segretario della Nato. La notizia è stata resa ufficiale questo pomeriggio attraverso un tweet sull’account ufficiale della Nato.


L’ex premier laburista norvegese aveva ricevuto una sorta di “investitura” dal presidente Usa Barack Obama e dalla Cancelliera tedesca Angela Merkel, un’approvazione alla quale si erano accodati il premier britannico David Cameron e il preseidente francese François Hollande.

Negli scorsi giorni era addirittura circolata l’indiscrezione secondo la quale l’incarico avrebbe potuto essere ricoperto dall’ex premier Enrico letta, ma fonti diplomatiche avevano prontamente smentito. Anche l’Italia ha contribuito all’“unanimità sulla candidatura di Jens Stoltenberg a nuovo segretario generale”.

SAFRICA-MANDELA-FUNERAL

Chi è Jens Stoltenberg

Il nuovo segretario della Nato, Jens Stoltenberg, è nato a Oslo il 16 marzo 1959. Leader del Partito laburista norvegese (Arbeiderpartiet, AP) è stato premier norvegese dal 2000 al 2001 e dal 2005 al 2013. Figlio del politico Thorvald Stoltenberg e originario della località della Germania settentrionale che porta il suo nome, dopo avere studiato economia presso l’Università di Oslo e avere lavorato per l’istituto di statistica del suo Paese, è entrato in parlamento come deputato nel 1993.

La sua candidatura – fortemente voluta da Barack Obama – ha preso in contropiede molti addetti ai lavori visto che in gioventù Stoltenberg era stato membro di un gruppo marxista-leninista e aveva condotto numerose campagne contro la guerra in Vietnam. Ma non è tanto l’anti-americanismo di Stoltenberg ad avere stupito gli addetti ai lavori, quanto i contatti avuti, sino al 1990, con un diplomatico sovietico. Il dossier del Kgb riguardante Stoltenberg (nome in codice Steklov) era catalogato Dor (Delo Operativnoj Razrabotki), una “cartella” nella quale venivano inserite le “fonti confidenziali”.

Amante degli sport all’aria aperta, nel 1995, durante il suo mandato da Ministro dell’Industria e dell’Energia, pedalò da Oslo a Parigi per protestare contro i test nucleari francesi nel Pacifico. E nel 2011, durante il suo ultimo mandato da premier, raggiunse il Polo Sud con gli sci, a cent’anni dall’impresa di Roald Amudsen. Nel 2013 (come mostra il video in apertura) fece il taxista per un giorno per trasformare la candid camera nello spot elettorale, ma si scoprì che i passeggeri non erano ignari clienti, ma figuranti scritturati per la “parte”. E alle elezioni l'elettorato gli preferì il partito conservatore di Erna Solberg, in carica dallo scorso ottobre.

Norway`s Prime Minister Jens Stoltenberg

Foto © Getty Images

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO