Piazzapulita, puntata 31 marzo 2014

La puntata di Piazzapulita in diretta su PolisBlog

00.38 Finisce la puntata.
00.37 I flussi dei voti.
flussi voto
00.35 Si chiude con le intenzioni di voto per le Europee.
intenzioni3
00.29 Pubblicità.
00.26 Ascoltiamo Zagrebelsky sugli interessi finanziari mondiali. Poi ribadisce che le riforme che rafforzano l'esecutivo mirano a indebolire la democrazia.
00.25 Dal Veneto un'imprenditrice denuncia di pagare l'82% di tasse per colpa dell'Irap (che si paga a prescindere dagli utili dell'azienda). Gozi: "Noi puntiamo a ridurla subito".
imprenditricie
00.23 La moglie: "Il M5S ha tolto il coperchio alla pentola e ci sta spiegando come i politici hanno fatto a ridurci così in 20 anni".
00.19 L'imprenditore siciliano Roberto Raffa in studio spiega perché ripone la sua fiducia nel M5S: "Sono ragazzi che studiano i regolamenti della Camera".
00.14 Pubblicità.
00.08 In un servizio vediamo cosa fanno Beppe Grillo e i suoi parlamentari. Un piccolo imprenditore in piazza dice ad Alessandro Di Battista: "Siamo tutti in default ma ci sentiamo più tutelati stando col M5S"
alessandro di battist
00.07 In merito alle parole di Berlusconi animalista, Sallusti: "I cani e i gatti per milioni di italiani sono una cosa importante, seria". Sondaggio ad hoc.
sondaggio la
00.05 Sgarbi: "Berlusconi è effettivamente innamorato di Renzi, che è di destra".
00.02 Rondolino: "È morta Forza Italia; il vero ostacolo di Berlusconi è Renzi, un leader politico giovane, determinato, che dà l'impressione di fare le cose".
00.00 Sallusti: "Ogni vigilia di campagna elettorale Berlusconi e Forza Italia vengono dati per morti".
23.55 Un servizio racconta la situazione interna a Forza Italia. Scilipoti punta sui (pochi e silenziosi) giovani del partito.
scilipoti4
23.53 Sallusti: "Il destino personale di Berlusconi, che potrebbe essere privato della sua libertà, peserà molto sulle strategie della campagna elettorale. Comunque la campagna elettorale la si gioca negli ultimi 30 giorni".
23.46 Pubblicità.
23.43 Crosetto: "L'imprenditoria privata in Calabria è stata più legata e per questo il lungomare di Scalea non si è sviluppato come quello di Rimini".
23.39 Casarini: "Non è pensabile far nascere le persone con 33 mila euro di debito sulla testa. L'Europa è un recinto per massacrare le persone dal punto di vista economico e sociale. Ci hanno raccontato che bisognava investire in finanza; l'altro strumento usato è stato il debito".
23.37 Sgarbi: "La spesa pubblica è merd@. Piazzale Clodio è una merd@".
sgarbi3
23.35 De Nicola propone di eliminare l'Irap invece che tagliarne solo il 10%.
23.32 De Nicola dice che credere che con gli investimenti pubblici si risolva la situazione è un'illusione.
gozi de nicola
23.28 Gozi: "Le ultime generazioni pagano le colpe della vecchia classe politica. Ora stiamo pensando a come costruire il futuro".
23.26 Gozi: "La Calabria non usa i fondi europei o li usa in modo clientelare".
23.24 Un altro sindaco veneto protesta per il patto di stabilità: "Noi chiediamo uguaglianza, non assistenzialismo".
23.23 Una mamma: "Se non ci fossero i miei in vita, dovrei chiedere l'elemosina fuori dalle chiese come fanno i Rom. Oppure venderei il mio corpo. Oppure ruberei".
23.15 Un servizio racconta la visita a Scalea di Matteo Renzi, tra le proteste dei cittadini per la sanità che non funziona. Ascoltiamo anche le testimonianze di persone che non hanno un lavoro e non sanno come sfamare la famiglia.
23.07 Pubblicità.
23.06 Dal Veneto il sindaco e un'imprenditrice esprimono sfiducia verso Renzi.
23.01 Il sindaco di Santa Lucia del Piave rifiuta di indossare la fascia tricolore perché non si riconosce nella bandiera italiana.
sindaco1
22.59 Collegamento in diretta dalla provincia di Treviso, dove si parla di secessione.
22.58 Sgarbi insiste dicendo che chi guadagna 1200 euro al mese deve poter comprare ghiaccioli a meno di un euro. Rondolino cerca di obiettare qualche argomento ma il critico d'arte è incontenibile. Brutto spettacolo, non si capisce molto.
22.55 Sgarbi: "L'economia non è fatta di astrazioni, ma di persone".
22.52 Sondaggio sull'uscita dall'euro.
sondaggio euro
22.52 Casarini: "L'Euro ha senso se viene utilizzato come leva monetaria di politiche precise".
22.49 Casarini chiosa rinfacciando a Gozi il governo con il centrodestra. Velardi: "Cosa c'entra l'euro? Il problema sono le storture del Paese".
22.46 Casarini: "La precareità fa accettare ai lavoratori qualsiasi cosa". Gozi: "Sono d'accordo, noi stiamo prendendo provvedimenti contro la precareità".
casarini
22.46 Secondo Golzi l'uscita dall'euro avrebbe come conseguenza "colpire i lavoratori dipendenti e la classe media". Crosetto: "È l'esatto contrario".
22.43 Gozi: "A noi conviene stare nell'Ue e nell'euro".
22.42 Crosetto: "L'euro ci sta uccidendo. Io distinguo tra Europa e euro. Non penso che i mali italiani dipendano dall'euro, ma che l'euro in questo momento ci stia uccidendo enfatizzando i nostri mali"
22.38 De Nicola spiega che se uscissimo dall'euro avverrebbe "un suicidio di massa" perché tutti, di fronte alla svalutazione della Lira, porterebbe via i propri risparmi.
22.36 De Nicola: "Quei prezzi non sono stati provocati dall'euro, ma dal mercato".
22.34 Gozi: "Si trovano ghiaccioli a 0,90 centesimi! Sgarbi, ti sei fatto fregare".
22.29 In studio Vittorio Sgarbi, che tira fuori la storia del ghiacciolo pagato 2,5 euro. E elenca i prezzi di una serie di prodotti per dimostrare che con l'euro sono aumentati.
sgarbi ghiacciolo
22.24 Pubblicità.
22.24 Rondolino: "I burocrati fanno in cinque quello che si potrebbe fare in uno solo".
22.20 Gozi: "Gli stipendi dei giudici della Corte Costituzionale sono troppo alti, ma quella è solo la punta dell'iceberg. Noi vogliamo rendere la pubblica amministrazione più efficiente e giovane".
22.19 Crosetto cita la legge sugli stipendi massimi per i burocrati, che però fu bloccata.
22.18 Ferrante: "La burocrazia serve perché i diritti di tutte le persone siano tutelati in ugual modo". Lo studio mormora.
22.17 De Nicola: "I funzionari scrivono male le leggi, non i politici".
22.16 Ferrante difende i dirigenti del Senato che "servono perché chi da corpo a democrazia serve"
22.13 Ferrante asserisce che anche tra i dipendenti pubblici ci sono i licenziati (circa 2500).
alfredo ferrante
22.11 Altri sondaggi.
più protetti
22.10 Rondolino: "La Consulta è la pensione d'oro delle cariatidi, dei trombati della politica".
22.08 De Nicola: "Mi preoccupa che Amato guadagni di più del presidente della Corte costituzionale tedesca, non più del presidente Obama".
22.07 Pesano i costi delle auto blu.
le auto blu
22.05 Quando ci costano i giudici della Consulta.
i guici
22.03 Il governatore della Banca d'Italia, Visco, guadagna 200 mila euro in più di Obama. Il giudice della Corte Costituzionale Giuliano Amato prende 400 mila euro in più di Obama.
giuliano amato
22.02 In un servizio vengono messi a confronto gli stipendi dei politici italiani e americani.
114
21.55 Pubblicità.
21.54 Le riforme stravolgono la Costituzione?
costituzione
21.54 Sull'Italicum.
italicum
21.53 Sondaggi.
sondaggi la7
21.51 Casarini: "Le riforme costituzionali non possono essere dal consiglio dei ministri. Gozi: "No, il governo può fare proposte".
21.48 Velardi: "Zagrebelsky ha endorsato la Lista Tsipras e ha proposto di modificare le leggi che regolano le modalità di partecipazione delle liste in corso d'opera".
21.48 Sallusti: "Nessun senatore di qualunque partito è favorevole a votare la propria estinzione".
21.46 Renzi: "Il Pd rispetterà l'impegno preso con Forza Italia".
21.44 Sallusti: "I costituzionalisti come Zagrebelsky sono stati il cancro di questo Paese".
alessandro sallusti
21.43 Sallusti è scettico sulla realizzazione delle riforme costituzionali. Però si dice felice per il coraggio mostrato dal governo che ha avviato la pratica.
21.40 Starebbe nascendo un partito dei funzionari del Senato.
21.36 In un servizio scopriamo quanto guadagnano alcuni funzionari del Senato. A partire dai 40 stenografi.
240 milioni
21.34 Secondo Rondolino Crosetto contesta l'Italicum perché la soglia di sbarramento è troppo alta per Fratelli d'Italia.
21.33 Crosetto spiega che il problema non è l'abolizione del Senato ma il fatto che ad essa si aggiunga la riforma elettorale: "La democrazia così rischia di non esistere".
guido crosetto
21.31 Casarini rinfaccia a Gozi di aver votato il fiscal compact.
21.29 Casarini: "Jp Morgan nel 2013 parlava di Costituzioni che complicavano governance, ma chi può fermare i governi?"
21.26 Casarini sull'Italicum: "La legge elettorale elimina le opposizioni".
luca casarin
21.24 Casarini: "Renzi è un cavallo di Trojka, perché Renzi non è l'espressione italiana di un riformismo liberale, ma della Trojka".
21.23 Gozi risponde ai timori di Zagrebelsky osservando che anche in Germania e Francia il Senato è una camera non elettiva.
21.21 Gozi nota che i costituzionalisti sono divisi, alcuni di essi sono favorevoli alle riforme di Renzi. Poi spiega che la politica deve lanciare il messaggio di essere in grado di riformarsi.
sandro gozi
21.15 Gustavo Zagrebelsky: "Abolendo il Senato si arriva ad un accrocco di potere, che non è la democrazia, che invece è potere diffuso tra tutti".
zagrebelsy
21.13 Inizia la puntata, con la copertina dedicata al dibattito sull'abolizione del Senato che Renzi vuole. Antonio Razzi: "Abolire il Senato è una cosa gravissima, i senatori sono i veri saggi".
corrado formigli

La puntata di questa sera di Piazzapulita si intitola Status Quo e si occuperà dei tentativi di Renzi di abolire il Senato, di attaccare i burocrati e di fermare la concertazione.

Ospiti del talk show di Corrado Formigli in onda alle ore 21.10 su La7 con liveblogging di PolisBlog saranno Sandro Gozi del Pd, Guido Crosetto di Fratelli d'Italia, Luca Casarini della lista Tsipras, il critico d'arte Vittorio Sgarbi, il direttore de Il Giornale Alessandro Sallusti e il Presidente di Adam Smith Society, Alessandro De Nicola.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO