Israele: l'ex premier Olmert condannato per corruzione

Mazzette e tangenti nel complesso edilizio Holyland di Gerusalemme. All'epoca Olmert era sindaco della città.

Mazzette e tangenti anche in Terra Santa. L'ex premier israeliano Ehud Olmert è stato infatti riconosciuto colpevole di corruzione nel processo "Holyland", una vicenda legata a costruzioni edilizie, macchiate dal giro di tangenti. La notizia trova ampia risalto sui media israeliani. Anche perché Olmert, ai tempi dello scandalo - tra il 1993 e il 2003 - era sindaco di Gerusalemme.

Il giudice David Rozen ha descritto il meccanismo intorno a Holyland come "un sistema politico corrotto protrattosi per anni e nel quale centinaia di migliaia di shekel sono stati trasferiti sui conti dei politici". Chiamatela Tangentopoli israeliana, insomma. Oltre all'ex premier, sono stati condannati anche l'ex sindaco di Gerusalemme Uri Lupoliansky, l'ex presidente della banca Hapoalim Dan Dankner, l'ex capo dello staff Shula Zaken, che negli ultimi tempi si è distaccata da Olmert diventando una sua accusatrice, e altri imputati.

Olmert, che si è sempre dichiarato innocente e stava addirittura pensando a un ritorno nell'agone politico, è il primo ex ministro israeliano a venire condannato per corruzione. Il 68enne ex leader del partito Kadima dovrà abbandonare questa idea, invece, al termine di un processo durato due anni e che ha scosso l'intero Paese. Holyland, da cui prende il nome il procedimento, è il complesso edilizio di Gerusalemme per il quale sarebbero state versate e incassate tangenti.

Nel 2008, tra l'altro, Olmert fu obbligato a dimettersi dal suo ruolo di capo del governo proprio a causa dello scoppio dello scandalo. Diversi milioni di dollari passarono di mano in mano, illegalmente, in una serie di progetti edili. Uno di questi riguardava la costruzione di abitazioni che avrebbero costretto a modificare le leggi sulla zonizzazione e i cui realizzatori avrebbero goduto di sgravi fiscali e altri vantaggi.

Ehud Olmert

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO