Vatileaks: il processo al maggiordomo e la crisi della chiesa

Paolo Gabriele, ex maggiordomo del papa

Il processo a Paolo Gabriele è, dunque, iniziato. Dopo la prima udienza è stato subito aggiornato a domani, non senza alcuni “colpi di scena”: l'altro accusato, Sciarpelletti, sarà giudicato in un processo a parte; tra i testimoni sarà chiamato anche il segretario del papa, monsignor Georg Gänswein e lui, l'ex maggiordomo Paolo Gabriele rischia fino a sei anni di carcere: è accusato di furto aggravato, ma si profilano all'orizzonte anche altre accuse quali delitti contro lo Stato, vilipendio delle istituzioni e concorso con altre persone.

Due sono gli elementi, secondo me, da mettere in risalto in questa vicenda. Il primo riguarda la celerità con cui sembra si svolgerà il processo: solo quattro udienze e anche veloci in modo da finire quanto prima, possibilmente entro l'11 ottobre.

In quella data, infatti, inizierà l'Anno della Fede e il processo a Paolo Gabriele potrebbe oscurarlo. Scrive Rodari:

Il timore è che il processo a Gabriele offuschi l’anno della fede sul quale, cadendo anche in concomitanza con i quarant’anni dall’apertura dl Concilio Vaticano II, Benedetto ha puntato molto. Non solo, fra pochi giorni i vescovi di tutto il mondo saranno a Roma per l’inizio del sinodo dei vescovi dedicato alla nuova evangelizzazione, un altro appuntamento capitale che senza la dovuta comunicazione all’esterno dei propri lavori rischia di rivelarsi un boomerang. Di qui ecco le parole del presidente del tribunale vaticano, Giuseppe Dalla Torre: «Abbiamo a disposizione quattro udienze la prossima settimana e potrebbero bastare».

Il secondo aspetto di questo processo lo mette bene in luce Franco Cardini quando si domanda chi sia il vero imputato in tutta questa situazione:

Sotto la cruda luce dei riflettori massmediali, il processo al maggiordomo si rivela quindi per quello che davvero è: il momento della verità in uno scontro fra una Chiesa in crisi, uno Stato forse fittizio eppure potentissimo e una Modernità curiosa e spietata. Chi è il vero imputato di quel processo: il maggiordomo o il Pontefice?

Foto | TMNews

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO