Matteo Renzi in visita a Londra. Cameron: "Sostegno alle riforme italiane"

Il premier italiano ha parlato di occupazione e di Europa


Visita di Stato di Matteo Renzi in Gran Bretagna funestata dalle notizie sulla disoccupazione italiana, che ha raggiunto quote record a febbraio. Notizia che quindi non può non influenzare il cordiale incontro con l'omologo inglese David Cameron, che ha accolto il nostro premier con una battuta "sarò io, ma mi pare che i leader italiani stiano ringiovanendo sempre più".

Nella conferenza stampa congiunta, con Matteo Renzi che ha parlato sia in inglese che in italiano (quest'ultimo per le frasi più complesse, a dire il vero), e che ha giudicato "un sogno" trovarsi al numero 10 di Downing Street, il premier italiano ha spiegato che "in questi tre anni abbiamo perso troppa strada e ora dobbiamo rimetterci a correre. L'Italia deve fare la sua parte, se lo fa può,insieme ai partner storici,creare un'Europa diversa contro chi ha paura di cambiare".

Si parla molto di Europa, e di quale Europa dovrà affrontare la crisi. Sulla discussione aleggia il rischio che la Gran Bretagna possa uscire dall'Unione, eventualità che Renzi teme, "Non c'è una grande Ue senza la presenza della Gran Bretagna. La presenza del Regno Unito è fondamentale". E aggiunge in inglese: "We want a better Europe not more Europe", cioè "vogliamo un'Europa migliore non più Europa".

Da parte sua, Cameron ha dichiarato: "Sostengo l'impegno di Matteo per le misure ambiziose. L'Italia ha un ambizioso progetto di riforme che presto aiuteranno il Paese a riprendersi", ha dichiarato. Ora "bisogna concentrarsi senza sosta sulla crescita".
Prime Minister David Cameron Welcomes Italian Prime Minister Matteo Renzi To Downing Street

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO