Virus, puntata 4 aprile 2014

La puntata di Virus - Il contagio delle idee in diretta su PolisBlog

23.52 Finisce la puntata.
23.49 Zangrillo: "Devono tutto a Berlusconi, questi signori hanno tradito dal punto di vista umano. Si sono comportati in maniera irriguardosa verso Berlusconi".
23.49 Zangrillo contro Formigoni, sempre tramite Twitter. Ma anche contro Alfano.
zangrillo contro formigoni
alfano4
23.45 Il tweet di Zangrillo (per il quale è stato denunciato) in difesa di Berlusconi.
zangrillo3
23.43 Zangrillo: "Berlusconi è rispettoso, generoso, non merita quello che di lui comunemente emerge".
23.40 Zangrillo: "Per fare il ministro della Sanità ci vogliono 12 anni in meno di studio che per diventare un medico".
zangrillo
23.37 Zangrillo: "Lavoro al San Raffaele dal 1986. Con Berlusconi è nata un'amicizia. Alla fine l'amicizia con lui mi ha creato più problemi che vantaggi. Per esempio la politica non mi ha fatto diventare rettore del San Raffaele, nonostante avessi vinto le elezioni".
23.35 Zangrillo: "Non c'è differenza tra pubblico e privato. Dove lavoro io l'ultimo dei barboni viene curato come Berlusconi".
23.33 Zangrillo critica i test di accessi al corso di laurea di Medicina.
23.30 Zangrillo: "Berlusconi domani sarà dimesso".
zangrillo2
23.28 L'intervista a Alberto Zangrillo, il medico di Silvio Berlusconi, peraltro ricoverato in ospedale.
23.27 Sgarbi: "Il Senato non va abolito".
23.20 Vittorio Sgarbi commenta “Morte di Cesare” di Vincenzo Camuccini e “Cicerone denuncia Catilina” di Cesare Maccari. Ma prima dà dei ladri e delinquenti al Comune di Modena.
sgarbi porro
23.18 Cerasa: "Il Pd cresce, è la prima volta che succede per un partito al governo".
23.14 Mieli: "Ho smesso di credere ai sondaggi l'anno scorso. Comunque Forza Italia sta scendendo, M5S sta salendo".
23.12 Gli altri partiti.
altri aprtiti
23.11 Sondaggi sulle elezioni europee.
voti
23.07 Da Milano a Di Maio: "Grillo ci aveva fatto tante belle promesse. Ci disse: "Italiani, cosa avete da perdere, votateci". Il grillino: "Noi in Parlamento rappresentiamo solo un terzo, i due terzi è fatto dai vecchi politici".
23.04 Da Milano: "Gli imprenditori sono arrivati alla fame. La difficoltà maggiore è la burocrazia".
22.57 In studio De Finizio, un imprenditore balneare, che è stato per tre giorni sulla cupola di San Pietro a Roma per protesta.
virus1
22.52 Di Maio spiega che lui ha rinunciato all'auto blu e che grazie ad una proposta del M5S le auto blu sono state sostituite dal car sharing del Comune di Roma. Pubblicità.
22.48 Mieli: "In Inghilterra il ministero del Tesoro ha solo un'auto blu". Di Maio: "I politici negli ultimi 20 anni hanno passato troppo tempo nelle auto blu".
22.44 Mieli: "Diamo indietro auto blu, ne compriamo altre simili. Non capisco perché stiamo vendendo quelle vecchie".
22.43 Di Maio replica notando che alcune auto blindate stanno per essere vendute. Eppure si apre un bando per acquistarne delle nuove.
22.42 Quindi la frase di Di Maio viene considerata falsa.
22.40 In realtà non si tratta di auto blu, ma blindata (protetta) che viene assegnata a chi è a rischio. Peraltro le auto non sono state acquistate, nel bando non è indicato alcun vincolo.
consip
22.38 Il fact checking sulle dichiarazioni di Di Maio sulle auto blu.
di maio3
22.33 Ammar chiude la sua ospitata con un appello di speranza rivolto agli italiani: "Smettete di litigare". Pubblicità.
22.31 Di Maio: "Bisogna mandarli tutti a casa, negli ultimi 20 anni i politic hanno passato il tempo occupandosi non di priorità, ma guardandosi l'ombelico".
22.29 La risposta del Comune di Modena.
la risposta
sanzionata
22.26 In studio un imprenditore di Modena, Marco Busin, che ha aperto un'enoteca in una zona difficile della città. Multato (410 euro) per aver esposto le bandiere dell'Italia e dell'Europa.
22.26 Di Mario rivendica il fatto che a Parma dove il M5S governa il debito è stato ridotto di 200 milioni di euro.
22.24 Di Maio: "Siamo in Parlamento non per distruggerlo, ma per il bene del Paese. Mi sembra ingiusto dire che se si discute di Senato si blocchi il Paese. Dovremmo occuparci dei veri problemi del Paese".
22.20 Ammar: "In Tunisia abbiamo evitato il confronto violento, siamo una startup, non siamo una democrazia matura. In Italia serve più dialogo; non capisco dei 5 stelle distruggere senza costruire. Devono insegnare ai giovani che gridare, insultare, distruggere non serve".
22.18 Camusso è contraria all'abolizone del Cnel, alle cui assemblee però non si è quasi mai presentata.
22.15 L'abolizione del Cnel, come conseguenza della spending review, che vale 11 milioni di euro.
22.13 In collegamento Giovanni Sallusti, tra i promotori del contromanifesto (contro quello di Rodotà e company):

Il vero atteggiamento autoritario è quello di Zagrebelsky, che nega al politico di fare il politico, cioè di prendere decisioni, di mettere mano all’architettura del sistema italiano. Sono le vestali della conservazione. Grillo è l’altra faccia della conservazione.

22.11 E poi c'è il contromanifesto dei liberali.
ridicolo
22.09 Vediamo un servizio che rievoca le più o meno recenti manifestazioni e gli appelli pro Costituzione.
22.06 De Sanctis: "Come costruttori già nel 2009 abbiamo lanciato il grido d'allarme. La maggior parte dei morti fanno parte della filiera delle costruzioni".
22.00 Da Milano parla la moglie dell'uomo, Campaniello, che si bruciò vivo davanti l'agenzia delle entrate dopo che tre suoi ricorsi furono respinti. La signora chiede allo Stato come deve fare per pagare i debiti lasciati dal marito visto che lei oggi non lavora.
da milano
21.58 Cerasa: "Perché il M5S non ha chiesto un referendum online per prendere la decisione sulla riforma del Senato?" Di Maio: "La faremo".
21.55 Di Maio: "Quelle che loro chiamano riforme sono giochi delle tre carte. Lo abbiamo visto con le Province".
21.52 Paolo Mieli in collegamento: "Su 15 Paesi costituenti l'Ue solo la Spagna ha un Senato con funzioni simili alle nostre. Non si può dire che sia una svolta autoritaria. Altrimenti tutta l'Europa sarebbe fascista. Comunque neanche a me piace questa riforma: 21 senatori eletti dal Presidente della Repubblica mi sembrano uno sproposito ,e poi eletti su che basi?".
paolo mieli2
21.51 Di Maio: “Il M5S ha pronto da maggio il piano di riforme per il Paese”. Poi spiega perché è d'accordo con Grillo: "La Costituzione va innovata, non va sbandierata".
porro di maio
21.50 Cerasa: "Grillo si è iscritto al partito della conservazione, si è contraddetto. Due anni fa diceva che la Costituzione non è la più bella del mondo".
21.47 Cerasa: "La revisione del Senato non porta risparmi. Ma qui c'è un problema di coerenza per il M5S, che in campagna elettorale lottò contro la burocrazia, cioè per semplificare il Paese. Il M5S rappresenta la democrazia digitale, teoricamente dovrebbe proporre una semplificazione dei processi parlamentari".
21.46 Secondo Di Maio bisognerebbe dimezzare il numero dei parlamentari mantendo Camera e Senato:

Siamo troppi, i partiti devono fare pace con se stessi. La burocrazia oggi sono i partiti. Se si vuole una legge passa anche in 20 giorni tra Camera e Senato.

21.45 Di Maio: "Non si sta abolendo il Senato, ma lo si sta mutando geneticamente. Della riforma non esiste ancora un testo. Le spese non vengono ridotte, è solo un grande spot".
21.44 Porro legge due passaggi della lettera inviata da Di Maio al Corriere della Sera.
21.40 I numeri e la storia più o meno recente e più o meno degna del Senato.
senatori
21.38 Collegamento da Milano, dove si è manifestato per ricordare gli imprenditori che si sono uccisi per la crisi.
21.37 Ammar: "L'Italia è un Paese che funziona, ma deve migliorare. Noi crediamo nelle riforme di Renzi. Ce la può fare".
Tarak Ben Ammar
21.34 Tarak Ben Ammar: "Il pacchetto delle riforme di Renzi è vitale, necessario, dunque credibile. Renzi in Tunisia è stato popolarissimo. Ha coraggio politico. Ha capito che l'Italia deve essere al centro del Mediterraneo".
21.31 Di Maio: "Tutto questo sistema è stato creato perché qualcuno dovesse concedere le certificazioni".
di maio1
21.24 In studio una giornalista, Alessia Franco, che ha divulgato nelle scuole il suo libro sulle catacombe. Poi nel corso di una visita con gli alunni di una classe i vigili urbani le hanno contestato l'esercizio abusivo della professione di guida turistica: 1000 euro di multa.
21.21 La copertina è dedicata al tour teatrale di Beppe Grillo. Il leader del M5S dice che "il Parlamento è esautorato".
napoli grillo
21.20 Inizia la puntata.

nicola porro5

Questa sera nella puntata di Virus - Il contagio delle idee, come di consueto seguita in liveblogging da PolisBlog a partire dalle ore 21.05, si discuterà delle riforme annunciate da Matteo Renzi e dei dissensi ai cambiamenti proposti dal Premier.

Tra gli ospiti di Nicola Porro il vicepresidente della Camera e deputato del M5S Luigi Di Maio, Il giornalista Claudio Cerasa, la vice presidente dell’Ance-giovani (associazione Nazionale Costruttori Edili) Francesca De Sanctis e in collegamento da Washington l’imprenditore Tarak Ben Ammar.

Per il sondaggio, Alessandra Ghisleri mostrerà le previsioni di voto degli italiani sulle elezioni Europee; Vittorio Sgarbi commenterà due capolavori che hanno al centro la rappresentazione del Senato: “Morte di Cesare” di Vincenzo Camuccini e “Cicerone denuncia Catilina” di Cesare Maccari.

Protagonista del faccia-faccia finale è Alberto Zangrillo, il medico, amico e confidente Silvio Berlusconi, in queste ore ricoverato in ospedale.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO