L'incontro tra Matteo Renzi e Papa Francesco

Udienza privata per il premier e la moglie Agnese. Che cosa si diranno?

L'incontro tra Matteo Renzi e Papa Francesco, in cui il premier è accompagnato dalla moglie Agnese, è strettamente privato. Un'udienza di famiglia, che non figurava nemmeno nell'agenda ufficiale del Pontefice e che la sala stampa vaticana si è limitata a non smentire, confermando così la voce che aveva cominciato a rimbalzare in mattinata.

Matteo Renzi, oltre alla moglie, ha portato con sé i tre figli, lasciando Palazzo Chigi alla guida di una Lancia Delta. La famiglia ha raggiunto il premier nel palazzo della Presidenza e insieme, secondo quanto si apprende, dovrebbero far ritorno in serata, a casa a Firenze. Scrive il Messaggero:

Faccia a faccia, per la prima volta. Segretamente. Riservatamente. Questo pomeriggio si incontreranno a Santa Marta. Ma sarà solo un’«udienza familiare», viene detto. Low profile: né protocolli particolari, né complicate cornici istituzionali: così Francesco accoglierà il premier Matteo Renzi, accompagnato dalla moglie, Agnese.

L'appuntamento è stato preparato con totale discrezione ed è stato tenuto celato fino all'ultimo momento. E visto che si tratta di un'udienza privata con famiglia al seguito, non è difficile immaginare che in quest'incontro non si parlerà di temi strettamente politici, che magari saranno riservati per circostanze più ufficiali.

Papa Francesco, in genere, preferisce ascoltare, far parlare gli ospiti, cercare di conoscere il cuore delle persone che ha davanti, le loro storie. Fa molte domande, e sta a sentire. In questo caso, la vicinanza all'ambiente cattolico del premier è un potenziale veicolo per creare feeling. Francesco sa che Renzi ha una buona formazione cattolica alle spalle, e che va a messa, quando può, nel suo paese, a Pontassieve, dove vive la sua famiglia, ed il cui parroco lo conosce bene.

Il tempo per affrontare gli argomenti di attualità si troveranno senza dubbio più avanti, quando si terrà un'udienza formale. L'incontro di oggi dimostra però che Papa Francesco non se l'è presa per l'assenza di Renzi nel giorno della messa tenuta per i parlamentari il 27 marzo (quella di "Dio non perdona i corrotti"); d'altra parte il premier era strapieno di impegni e non ha fatto in tempo ad arrivare a Roma.

Papa Francesco: quanto è popolare a un anno dalla sua elezione a pontefice?

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO