Silvio Berlusconi dimesso dall'ospedale San Raffaele

Era stato ricoverato giovedì a causa di un'acuta infiammazione del ginocchio sinistro. Riposerà alcuni giorni nella sua villa di Arcore.

Silvio Berlusconi ha lasciato l'ospedale San Raffaele di Milano, dove era stato ricoverato giovedì sera per un'infiammazione al ginocchio. L'ex presidente del Consiglio ha lasciato il nosocomio milanese passando dal pronto soccorso e non dall'uscita principale, eludendo quindi la presenza di giornalisti e fotoreporter che lo attendevano.

Berlusconi, seduto nei posti posteriori della macchina, aveva vicino a sé un paio di stampelle. Prima delle dimissioni, era stato sottoposto a ulteriori controlli ortopedici e alla visita dello specialista del Policlinico di San Donato, Pietro Randelli, il medico che già lo aveva seguito in passato. Il Cavaliere, secondo le notizie che arrivano dal San Raffaele, ha risposto bene alle terapie antinfiammatorie.

Insieme al leader di Forza Italia c'era la fidanzata Francesca Pascale. Alberto Zangrillo, il medico personale di Berlusconi, ha detto: "Il morale è su, sta bene. Deve stare a riposo, non deve caricare il ginocchio. E' il normale decorso per un'infiammazione acuta al ginocchio, che è stata correttamente trattata sia a livello sintomatologico, sia a medio termine".

Berlusconi passerà alcuni giorni di relax nella sua villa di Arcore. Ancora il medico: "Potrà svolgere le sue normali attività, lavorare, ricevere persone, fare telefonate, ma dovrà limitare i suoi spostamenti. Finché l'infiammazione non sarà passata, non deve caricare la gamba sinistra. Quindi, si aiuterà con un paio di stampelle". A causa del ricovero, l'ex premier ha annullato l'agenda politica della settimana.

Berlusconi dimesso

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO