Ping Pong: botte (e risposte) della giornata politica

Leggi e commenta la Top News

Alitalia, ultimatum dell’Enac: “O il piano finanziario entro tre giorni o stop alla licenza”. Piloti e assistenti: “Pronti a comprare Alitalia”. Silvio Berlusconi: “Cgil & C sono solo irresponsabili”. Pier Luigi Bersani: “Il governo è allo sbando: qualcuno prenda in mano la cloche”. Lufthansa: “Stiamo osservando”. Matteoli: “Se Alitalia fallisce saremo peggio del Burundi”. Primi voli cancellati.

Il nostro commento
Si procede fra ultimatum e ricatti. Intanto i piloti hanno gettato la loro pietra (un macigno?) nello stagno, disponibili, alle stesse condizioni fatte alla Cai, ad acquistare Alitalia. Solo una mossa propagandistica per uscire dall’angolo? In una situazione incandescente, dove le parole andrebbero centellinate, il ministro del Lavoro Maurizio Sacconi getta altra benzina sul fuoco con l’ultima battuta: “La Cgil è come la barzelletta sul matto che va contromano”. D’altronde il premier Berlusconi si ripete con altri “carichi”: “Cgil e piloti sono solo irresponsabili, non guardano al bene del paese”. Paolo Bonaiuti, sovvertendo tutte le regole delle trattative sindacali, intima a Cgil e piloti di firmare a prescindere, “altrimenti non si riapre il tavolo con la Cai”. Intanto il commissario Fantozzi pubblica il bando d’asta su internet per cercare nuovi compratori: una mossa che andava fatta due mesi fa, all’inizio e non alla fine del percorso. Adesso è un attimo che dall’orlo del precipizio, si finisca nel fondo. Più che a salvare Alitalia, ogni parte è interessata a incolpare l’altro, per il fallimento (sempre più che vicino) dell’intera vicenda.

Augusto Fantozzi: “Si apre per Alitalia una settimana decisiva. Il 30 settembre prossimo, se non ci saranno soluzioni a portata di mano, si dovrà procedere alla sospensione della licenza di Alitalia”.

Piero Fassino: “Le critiche al governo non escludono le riserve verso il comportamento delle sigle sindacali che si devono rendere conto della drammaticità della situazione e non pensare che c’è sempre un minuto in più per contrattare meglio”.

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO