La deflazione e la società modello Alitalia


Il commissario europeo Almunia ha fatto ieri il nome di quello che potrebbe essere il prossimo spauracchio delle economie mondiali preda della crisi, e di quella di Eurolandia in particolare: deflazione.

La crisi dell'economia mondiale e la restrizione del credito dovute alla crisi dei mutui potrebbero provocare infatti una riduzione generalizzata dei prezzi, un fenomeno che manca dalla scena globale fin dalla crisi del '29, e potrebbe risultare ancora più insidioso del suo temuto contrario, l'inflazione. Come spiegava infatti profeticamente Francesco Daveri qualche mese fa:

in una situazione in cui i produttori vedono scendere i prezzi di vendita dei loro beni, per rimanere competitivi, hanno bisogno che scenda il livello dei salari. A tutto ciò il nostro sistema di relazioni industriali e, si potrebbe dire, la nostra società non è minimamente preparato

Un esempio lampante di quanto sia difficile per un'impresa gestire una riduzione dei salari dei propri dipendenti senza generare fortissime tensioni sociali e rischiare il fallimento è la recente vicenda Alitalia, ancora tutt'altro che conclusa. Con la deflazione, rischieremmo di trovarci un'intera società ad immagine e somiglianza della crisi Alitalia: quanto basta per dare i brividi lungo la schiena.

Foto: donaldtownsend, Flickr.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO