Elezioni Comunali 2014 a Foggia: Landella del Centrodestra è il nuovo sindaco

Per soli 366 voti Landella è il nuuovo primo cittadino foggiano

9 giugno, dopo il ballolttaggio: Con il 50,33% dei voti e un vantaggio di meno di 400 preferenze Franco Landella del Centrodestra supera Augusto Marasco (Csx) ed è eletto nuovo sindaco di Foggia. Il centrosinistra perde quindi il comune pugliese che aveva governato con Gianni Mongelli.

I risultati del primo turno

27 maggio, Ore 09.00 - A spoglio ultimato, c'è la conferma: sarà ballottaggio tra Landella (32%) e Marasco (29,8%).

Ore 22:07 - Ancora piuttosto in ritardo lo scrutinio a Foggia, finora 61 sezioni su 147 sono state scrutinate, ma pare ormai certo il ballottaggio tra Franco Landella e Augusto Marasco. Maggiori informazioni entro la mattinata di domani.

Ore 20:01 - A Foggia risultato scrutinate solo 30 sezioni su 147 e Landella è sempre in vantaggio con il 32,55% su Marasco che ha il 29,63%.

Ore 18:20 - A Foggia sono state scrutinate solo 9 sezioni su 147 e per ora è in leggero vantaggio Franco Landella della coalizione di centro-destra con il 31,72% contro il 29,97% di Augusto Marasco.

Aggiornamento di lunedì 26 maggio 2014, ore 14:00 - È appena cominciato lo spoglio delle schede elettorali a Foggia, vi terremo aggiornati con i risultati ufficiali del Ministero dell'Interno.

Aggiornamento sull'affluenza alle urne domenica 25 maggio 2014
Dato definitivo: 71,43%
Ore 19:00 - 51,38%
Ore 12:00 - 21,72%

Le elezioni amministrative 2014 a Foggia


Le elezioni comunali 2014 che saranno votate il 25 maggio, e quindi in contemporanea con le elezioni europee c'è anche Foggia, comune pugliese di 150mila abitanti, capoluogo di provincia e terzo comune della regione per popolazione. Chi sono i candidati sindaco per queste elezioni?

Da pochi giorni è stato scelto il candidato del Movimento 5 Stelle, Vincenzo Rizzi, foggiano di 46 anni, ha vinto le comunarie on line allestite non senza polemiche dai meet up foggiani, che in non pochi casi hanno presentato liste alternative. Ragion per cui si è scelto di procedere, su decisione di Beppe Grillo, con il voto online che ha portato alla vittoria di Rizzi grazie ai 71 voti conquistati (per saperne di più su di lui, c'è il video in cima al post).

Il candidato del centrosinistra è l’ex assessore all’Urbanistica del Comune di Foggia, Augusto Marasco, che si è aggiudicato le primarie del centrosinistra avendo ottenuto 4.074 preferenze, pari al 46,39% degli 8.782 voti validi. Ecco un breve estratto da un'intervista concessa a Foggia Today:

Io portavo e porto avanti il discorso della pedonalizzazione del centro storico che nei fatti si traduce in riattivazione della parte commerciale. Questa partita, come il distretto metropolitano del commercio, rientra nella parte specifica della pianificazione e non è slegata rispetto alla Foggia di domani. Ricordo a chi ci legge di essermi fatto carico di una serie di problemi che non erano ascrivibili al mio servizio, raggiungendo peraltro risultati concreti. Altri non si sono adoperati con lo stesso impegno".

Non sosterrà la candidatura di Marasco Sel, che ha creato una lista L'Altra Sinistra per Foggia e candidato Gianfranco Piemontese. Per quanto riguarda il centrodestra, il candidato è Franco Landella: "Ai cittadini di Foggia chiedo di partecipare, di contribuire con la loro voglia di cambiamento alla svolta e alla costruzione di un futuro migliore per la nostra città. Questo è il momento per realizzare il cambiamento e voltare finalmente pagina. È questo il momento per rimettere in moto la speranza".

Come si vota per le elezioni comunali di Foggia? Nei comuni con più di 15mila abitanti si vota con una sola scheda, sulla quale si trovano riportati i nomi dei candidati sindaci e, affianco, le varie liste che appoggiano il candidato. Si può esprimere il voto in tre modi diversi: segnando una “x” solo sul simbolo della lista (e in questo modo la preferenza va alla lista e al candidato sindaco che questa appoggia); è possibile fare il voto disgiunto, tracciando un segno sul simbolo di una lista e tracciando allo stesso tempo un segno sul nome di un candidato non appoggiato dalla lista votata; tracciando un segno sul nome del sindaco (senza quindi scegliere nessun partito), in questo modo si vota solo per il candidato sindaco e non per le liste che lo appoggiano. È possibile indicare una preferenza per il consigliere comunale, scrivendone nome e cognome nella riga di fianco al simbolo della lista che lo appoggia.

Nei comuni con più di 15mila abitanti viene eletto sindaco al primo turno il candidato che conquista almeno il 50% più uno dei voti validi. Se nessun candidato ottiene questo risultato, si torna al voto due domeniche dopo per votare tra i due candidati che hanno ottenuto il maggior numero di voti. Viene eletto il candidato che prende più voti.

Il consiglio comunale viene stabilito seguendo queste regole: se le liste collegate al candidato eletto nel primo o nel secondo turno non hanno conseguito almeno il 60% dei seggi ma hanno ottenuto nel primo turno almeno il 40% dei voti, otterranno automaticamente il 60% dei seggi. I seggi restanti saranno divisi tra le altre liste proporzionalmente alle preferenze ottenute.

Elezioni Comunali 2013

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO