Gabriel García Márquez è morto. Fu Premio Nobel nel 1982

È stato uno degli scrittori più amati e tradotti in tutto il mondo: oltre 50 milioni di copie vendute in 36 lingue diverse.

Gabriel García Márquez si è spento questa sera, giovedì 17 aprile 2014, dopo una lunga agonia. Conosciuto dagli amici come "Gabo", è stato uno degli scrittori più amati e tradotti in tutto il mondo, tanto che dei suoi libri sono state vendute più di 50 milioni di copie in 36 lingue diverse.
Era malato da tempo e aveva compiuto 87 anni lo scorso 6 marzo.
Già nel 1999 i suoi fan temettero per la sua morte a causa di un cancro al sistema linfatico, ma i giornali di tutto il mondo dovettero cancellare il suo coccodrillo, già pronto. Ebbe dunque una seconda possibilità anche se negli ultimi anni si è fatto vedere molto poco in pubblico.

Scrittore e giornalista colombiano, nel 1982 è stato insignito del Premio Nobel per la Letteratura e la sua opera più famosa è Cent'anni di solitudine, pubblicato nel 1967, che lo ha reso lo scrittore in lingua spagnola più letto dopo Miguel de Cervantes (il "padre" di Don Chisciotte). Ma tra le tante sue opere, indimenticabili sono anche Cronaca di una morte annunciata e L'amore ai tempi del colera.

Per quanto riguarda le sue inclinazioni politiche, era vicino alla sinistra radicale latino americana, fu critico nei confronti di Pinochet (tanto che per un periodo mise da parte la sua arte per dedicarsi a una protesta contro di lui) e sostenitore invece di Hugo Chávez, oltre che di Fidel Castro che conobbe molto bene dato che si trasferì a Cuba nel 1958, poi lavorò per l'agenzia Prensa Latina a Bogotà per tre anni, prima di trasferirsi ancora, a New York, ma proprio per la sua amicizia con Castro nella Grande Mela fu spiato dalla Cia e decise dunque di andare a vivere, con la moglie Mercedes e il figlio Rodrigo, in Messico. Proprio a Città del Messico si è spento dopo una lunga malattia. Le sue condizioni si sono aggravate all'inizio di aprile, quando è stato ricoverato presso la clinica Salvador Zubiran per una polmonite.

Questa è l'apertura del quotidiano di Bogotà El Espectador

Morto Gabriel Garcia Marquez

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO