Consiglio dei ministri del 18 aprile: le riforme in dieci tweet

Il decreto sarà esaminato nel Consiglio dei Ministri di venerdì 18 aprile.

18.36 Ecco le coperture per il taglio dell'Irpef


18.17 La riforma in dieci tweet:











18.09 È iniziata la conferenza stampa: "L'intervento di oggi non è che un primo passo, ma è un intervento decisivo. Ci vuole coraggio per andare contro alcune scelte che non venivano messe in discussione da tempo, ci vuole un'Italia più semplice", queste le prime parole del primo ministro Matteo Renzi.

18.01 Terminato il consiglio dei ministri, tra poco la conferenza stampa in diretta e in grande ritardo.

17.37 Dovrebbe mancare poco alla conferenza stampa, come si vede dallo scambio di tweet tra Alessandro Costa de Il Post e Matteo Renzi.


16.12 Con quasi tre quarti d'ora di ritardo, il cdm è finalmente iniziato.

16.05 Il consiglio dei ministri non è ancora cominciato.

15.30 Dovrebbe essere cominciato il Consiglio dei Ministri. Non si tratterà di una riunione lunga, visto che la conferenza stampa è prevista per le 16.30, ma è facile immaginare che ci sarà qualche ritardo.

13.36 Arrivano le prime anticipazioni su quello che sarà il consiglio dei ministri che avrà inizio alle 15.30 e sul decreto legge che conterrà le misure per il tanto atteso taglio dell'Irpef. Ne ha parlato Matteo Renzi con il direttore de La Stampa Mario Calabresi: "Questi denari non vengono con l'aumento delle tasse per chi guadagna di più. Ci sono degli interventi solo per quest'anno,come l'1,4 mld di Banca d'Italia. ma si è innescata una revisione della spesa che darà 6 miliardi questo anno, 15-17 il prossimo e oltre 30 nel 2016. Il taglio delle tasse è strutturale. Noi abbiamo già recuperato 300 milioni ma lo spazio di recupero vero non si ottiene con i blitz a sorpresa Cortina, ma con la fatturazione elettronica".

10.00 CdM fissato alle ore 15.30. A seguire, circa un'ora dopo, la conferenza stampa di Matteo Renzi.

Ecco l'ordine del giorno:

- DECRETO-LEGGE: Misure urgenti per la competitività e la giustizia sociale – Per un’Italia coraggiosa e semplice (PRESIDENZA – ECONOMIA E FINANZE);

- DECRETO-LEGGE: Misure urgenti in favore delle popolazioni dell’Emilia-Romagna colpite dagli eventi alluvionali verificatisi tra il 17 e il 19 gennaio 2014 (PRESIDENZA – ECONOMIA E FINANZE);

- LEGGI REGIONALI;

- VARIE ED EVENTUALI.

9.00 Si terrà nel primo pomeriggio il Consiglio dei Ministri sul taglio Irpef. Matteo Renzi ha annunciato in un tweet l'orario della conferenza stampa, che si terrà a Palazzo Chigi alle 16.30.

-

Il Consiglio dei Ministri di venerdì 18 aprile discuterà il decreto sul taglio dell'Irpef di cui è stata diffusa una bozza, resa nota dall'Ansa, con l'avviso, però, che sarebbe stata certamente modificata durante la riunione del governo Renzi.

In base alla bozza vengono prima di tutto confermati gli 80 euro di sgravio. In particolare nell'immediato lo sconto Irpef si concretizzerebbe in un bonus del 3,5% per redditi annui fino a 17.714 euro, di 620 euro (50 ero al mese per i restanti 8 mesi del 2014) per i redditi fino a 24.500 euro, poi, per i redditi sopra questa soglia, il bonus diminuisce fino ad azzerarsi per chi arriva a 28mila euro. Il bonus che da maggio sarà di 50 euro salirà a 80 dall'anno prossimo. Nel 2015 il taglio sarà 5% per i redditi fino a 19mila euro, o 950 euro per la fascia tra i 19mila e i 24.500 euro.


Alle imprese, sempre secondo la bozza, sarà garantito un abbassamento dell'aliquota Irap dal 3,9% al 3,5% nel 2015, passando per il 3,75% (una via di mezzo insomma) per i mesi restanti del 2014.
Per coprire le spese ci saranno circa 2,4 miliardi di euro di tagli alla Sanità in due anni, divisi in questo modo: 868 milioni nel 2014 e 1,5 milioni dal 2015.

Sono previste riduzioni degli investimenti anche alla Difesa, ossia tagli di circa 200 milioni per il 2014 e 900 milioni dal 2015, e ci saranno anche i tanto discussi tagli agli stipendi dei dirigenti pubblici, anche se resteranno salvi i manager di Ferrovie dello Stato e Poste, perché le riduzioni riguarderanno le società a partecipazione pubblica, ma non quelle quotate né quelle che emettono strumenti finanziari.

Tagli Irpef - Decreto - Governo Renzi

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO