Elezioni Europee 2014: Magdi Cristiano Allam contro gli immigrati. Ma dimentica Sicilia e Sardegna

Già militante nelle fila dell'Udc, il giornalista egiziano ora passa alla compagine della Meloni. Punta tutto sul populismo anti-immigrati ma fa una gaffe sul manifesto elettorale

Magdi Cristiano Allam, dopo l'esperienza nell'Udc di Casini, passa a Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale per le Elezioni Europee 2014.

E non esita, con il suo Ioamolitalia.it, a diffondere il suo messaggio. Un messaggio contro gli stranieri, per nulla edulcorato.


Sottomessi agli immigrati.
Siamo l’unico Paese al mondo che legittima i clandestini
Italiani discriminati nell’assegnazione di case, asili nido e aiuti sociali.
Prima gli italiani!
Aderisci al fronte di liberazione degli italiani
Per riprenderci la nostra sovranità

Ma, sorpresa, sul manifesto tutto italocentrico (e anche un po' razzista, tutto sommato), Allam, che pensa così tanto agli italiani, si è dimenticato le isole: Sardegna e Sicilia non ci sono.

Elezioni Europee 2014 Magdi Cristiano Allam

Egiziano naturalizzato italiano, musulmano convertito al cattolicesimo – con padrino Maurizio Lupi, il 22 marzo 2008, durante la veglia pasquale, riceve in San Pietro in Vaticano da Benedetto XVI battesimo, cresima ed eucaristia e assume il nome di Cristiano –, punta tutto sulla lotta agli immigrati clandestini con un populismo "di pancia" che si basa su fondamenti indimostrabili (non esistono dati che provino che ci sia una discriminazione degli italiani nell'accesso al welfare, mentre è assolutamente evidente che i discriminati siano proprio gli immigrati).

Solo che nel farlo si è perso un pezzo per strada.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO