Corea Nord test nucleare: Obama venerdì a Seul, la Corea del Sud ha paura

Secondo la Corea del Sud, si sono intensificati i movimenti nel sito sotterraneo scelto da Pyongyang per i test atomici. Creata una task force per verificare l'eventuale quarto esperimento.

La Corea del Nord starebbe per fare l'ennesimo test nucleare sotterraneo. I vicini di Seul hanno immediatamente attivato una task force per fare le opportune verifiche per quello che sarebbe il quarto esperimento del genere da parte di Pyongyang. A confermare la creazione di una squadra di esperti è stato il portavoce del ministero della Difesa sudcoreano, Kim Min-seok, dopo le indiscrezioni pubblicate da alcuni media sul rilevamento di "vari segnali e molta attività presso il sito di Punggye-ri".

Il luogo deputato per i test si trova nella provincia di Nord Hamgyong. La Corea del Sud ha avvertito i nordcoreani che, con un altro test, la comunità internazionale avrebbe preso "contromisure pesanti. Venerdì, a Seul, arriverà il presidente americano Barack Obama che prima ha in programma una visita di tre giorni in Giappone, altro Paese in allerta per i test di Pyongyang.

Il test della Corea del Nord potrebbe essere l'ennesima sfida all'Occidente, un modo 'originale' per salutare l'arrivo del presidente statunitense. E per mostrare una volta di più i muscoli. Secondo l'intelligence sudcoreana, la Corea del Nord "potrebbe effettuare il test, o fare finta di effettuarlo, per alzare il prezzo del ritorno al tavolo del disarmo".

Gli altri esperimenti nucleari datano 2006, 2009 e 2013. Tutti e tre i test non avevano l'autorizzazione della comunità internazionale. L'ultimo, quello del febbraio dello scorso anno, ha provocato una nuova stretta delle sanzioni a carico del Paese, che già vive in condizioni di estrema povertà. Il regime di Kim Jong-un continua a investire solamente sulle armi. Sul Rodong Sinmun, organo ufficiale del Partito dei lavoratori, è uscito proprio ieri un editoriale che definisce la visita di Obama "un atto reazionario e molto pericoloso, che porta le nubi scure della guerra nucleare".

Citando un alto rappresentante del ministero nordcoreano degli Esteri, il giornale continua: "Gli Stati Uniti sono il Paese più aggressivo nei confronti della penisola Chosun [che è il nome tradizionale della Corea unita ndr] e continuano a minacciarci con continue esercitazioni militari". Di conseguenza, "la politica della nostra Repubblica è chiara. Accelerare gli sforzi per ottenere strumenti di auto-difesa in grado di rispondere con decisione alle ostilità americane. Se gli Stati Uniti continueranno a minacciare il nostro profitto nazionale, allora avranno un risultano negativo anche per il loro regime".

Minaccia nordcoreana

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO