Elezioni Europee 2014, l’inno del Movimento 5 Stelle

Pugni sul tavolo, testo e musica di Felice Marra, è il nuovo inno del M5S in vista dell’appuntamento del 25 maggio prossimo

Dopo l’inno Ognuno vale uno che usava il rap ovvero il genere per eccellenza della protesta e della rabbia creativamente espressa, il Movimento 5 Stelle ha preparato un nuovo inno e ha scelto di lanciarlo il 25 aprile, a un mese esatto dalle elezioni europee 2014.

Da Milano, Cuneo, Torino, Aversa, Fasano, Cosenza, Treviso, Cerveteri, Genova, Piacenza, Roma, Cagliari e da tante altre città italiane e non sono arrivati i video di questo clip condiviso, fatto dal basso in cui gli attivisti pentastellati battono i pugni sul tavolo e cantano in playback, su parole e musica di Felice Marra, una canzone che parla di “un’Europa che non smette di mostrarsi fragile”, ma anche “instabile”. Quella europea è “un’unione sterile che si basa su finanze e debiti / dove i popoli sono dei numeri / come indici di borsa e spread”.

Nel video di Pugni sul tavolo c’è l’Italia pentastellata che dice basta, che vuole ribellarsi all’Italia commissariata dai poteri forti e all’Europa che governa in casa nostra. Il testo di Marra è in perfetta continuità con lo spettacolo di Beppe Grillo Te la do io l’Europa e con la campagna elettorale pentastellata. La logica del video “dal basso” riporta allo spirito partecipativo e inclusivo dei Meetup, quando nessuno era in grado di prevedere il successo che i “grillini” avrebbero ottenuto nell’Italia desiderosa di cambiamento.

Pubblicato da Beppe Grillo sul suo blog e dallo stesso definito come “l’inno di M5S per le Europee”, Pugni sul tavolo risente nel suo ritornello di influssi predicatori e moraleggianti di celentaniana memoria, quelli, per intenderci, della fase Joan Lui:

E sbatterò i miei pugni su quel tavolo
e urlerò tutta la rabbia che c’è in me.
E lotterò con le mie forze contro il diavolo
del dio denaro che ha corrotto le anime.

Forse c’è una ragione se non è più il rap a sostenere, in musica, le istanze del Movimento 5 Stelle. Per scrivere e cantare il rap non c’è ispirazione più grande del senso di ribellione: ma come si fa a mantenerlo intatto quando si fa parte dello stesso sistema che si dice di voler abbattere?

Movimento Cinque Stelle: una proposta di governo

Via | Beppe Grillo

Foto © Getty Images

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO