Corea del Nord esercitazioni militari a confine: Seul pronta a rispondere

Pyongyang ha avvertito la Sud Corea delle operazioni sul confine marittimo tra i due Stati, mai considerato tale dalla Corea del Nord.

La Corea del Nord ha informato i vicini di Seul che per oggi ha in programma esercitazioni marittime sul confine. Le manovre si terranno lungo il confine marittimo Northern Limit Line, ma riconosciuto da Pyongyang. La Corea del Sud ha informato a sua volta i nordcoreani che ci sarà una pronta risposta qualora i colpi di artiglieria dovessero cadere nelle sue acque territoriali.

Il 31 marzo scorso, quindi un mese fa appena, le due Coree si sono scambiate oltre 800 colpi di artiglieria. La recente visita di Barack Obama a Seul ha esacerbato ulteriormente gli animi a Pyongyang. Questo il comunicato diramato dal ministero della Difesa sudcoreano: "Il Nord ci ha informato che ci saranno manovre marittime al confine, vicino alle isole Yeonpyeong e Baengnyeong. Il nostro esercito è pronto".

Spirano di nuovo venti di guerra, insomma. Durante le ultime operazioni marittime compiute dalla Corea del Nord, Seul decise l'evacuazione di alcune migliaia di abitanti che si trovavano vicinissimi alla zona delle esercitazioni, nel Mar Giallo, per paura che i colpi di artiglieria potessero raggiungerli. La Northern Limit Line è stata decisa unilateralmente dalle Nazioni Unite, che non hanno ottenuto il consenso della Corea del Nord, dopo la fine della guerra del 1950 - 1953.

Guerra che si è conclusa con una tregua, ma non con un trattato di pace, lasciando di fatto la penisola tecnicamente ancora in stato di guerra. La Corea del Nord continua a ribadire che la linea di confine marittimo dovrebbe essere tracciata più a sud. E si comporta di conseguenza, superando il confine durate le esercitazioni militari.

Esercitazioni militari

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO