Cecile Kyenge: fotomontaggio con Giovanni Paolo II? Lei posta la foto originale

L'ex ministro nella bufera per il presunto fotomontaggio con Wojtyla reagisce alle critiche pubblicando le prove.

Ha subito in silenzio per due giorni le critiche e gli sfottò su quella foto pubblicata il giorno della canonizzazione di Karol Wojtyla, poi, poco fa, arriva via Facebook la replica e soprattutto una nuova foto. Stavolta niente "terze mani", niente scontornature sospette, si tratta senza dubbio di una immagine non ritoccata in cui una giovane Kyenge incontra, il 23 gennaio 1990, il pontefice Giovanni Paolo II.

Ecco le due foto a confronto: la prima è quella postata domenica, la seconda quella di oggi
kyenge_woytjla
10301971_397608270381686_517858956664259145_n

Nella prima c'è indubbiamente qualcosa di strano: non solo la terza mano del Papa – su cui si sono concentrate le ironie ma che potrebbe tranquillamente essere un effetto ottico causato da una persona dietro il pontefice – ma soprattutto la differenza nella luce tra lo sfondo e le figure, e i contorni troppo netti di queste ultime. Fotomontaggio quindi? Impossibile dirlo con certezza, anche perché non sembrano esserci discrepanze tra le immagini di Kyenge e quella del Papa, ma semmai tra tutte le persone e lo sfondo.

La seconda foto postata oggi ci aiuta a capire quello che potrebbe essere successo. Troviamo infatti le stesse persone (oltre al Papa e all'ex ministro, altre due ragazze), grossomodo nella stessa postura ma su uno sfondo diverso e decisamente più "in linea". È difficile pensare che si siano incontrate in due posti diversi le stesse persone nelle stesse pose. Oltretutto Kyenge in una sembra avere i capelli decisamente più corti.

E allora è possibile che qualcuno, provetto di Photoshop, abbia scontornato la foto originale (o, se non questa, una scattata a pochi secondi di distanza, visto che ci sono delle piccole differenze) sacrificando parte dei capelli dell'ex ministro, e l'abbia incollata su uno sfondo ritenuto più adatto, e che sembra richiamare i palazzi del Vaticano. Ingenuamente, Kyenge ha postato quella foto ritoccata anziché quella originale, e lei stessa ha ammesso qualcosa del genere ieri

Quella che ho pubblicato è una scansione della copia che conserva la mia famiglia, passata evidentemente attraverso troppi adattamenti

Adattamenti che le sono costati gli sfottò di internet e la conferma che l'ex ministro dell'integrazione, qualsiasi cosa faccia, è destinata a finire sulle prime pagine.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO