Elezioni in Iraq: aperti i seggi, al-Maliki il favorito

Prime elezioni nazionali parlamentari dal ritiro degli Stati Uniti in Iraq. Città e seggi blindati, il premier al-Maliki è il favorito, ma difficilmente otterrà la maggioranza.

L'Iraq cerca la normalizzazione. E lo fa anche attraverso le elezioni parlamentari. I seggi sono aperti da questa mattina alle 7 e chiuderanno alle 18. Ventidue milioni di iracheni sono chiamati a esprimere la loro preferenza per i 328 seggi a disposizione dei candidati. A vigilare sul regolare svolgimento delle votazioni ci sono centinaia di migliaia di soldati e poliziotti.

Sono le prime votazioni nazioni dal ritiro degli Stati Uniti, avvenuto nel 2011. Secondo i sondaggi della vigilia, a prevalere dovrebbe essere il partito politico sciita guidato da Nouri al-Maliki, primo ministro del Paese da otto anni. E' però difficile che possa ottenere la maggioranza. Quindi, bisognerà poi mettere insieme una coalizione per ottenere il terzo mandato. Al-Maliki se la deve vedere in particolare con le coalizioni di sunniti, curdi e altre forze politiche laiche.

Nel centro di Bagdad, polizia ed esercito hanno stabilito posti di blocco a circa cinquecento metri di distanza, pick up con mitragliatrici sul tetto perlustrano le strade. La città sembra però deserta, non c'è il traffico usuale. Molti negozi sono rimasti addirittura chiusi. Gli elettori vengono sottoposti a severe perquisizioni prima di poter entrare nei seggi. Le strade che portano alle sedi delle votazioni sono bloccate da camion della polizia e da filo spinato. E' stato chiuso l'aeroporto di Bagdad temporaneamente.

Questa, di sicuro, non è normalizzazione. Ma la paura di attentati è tanta. Nella giornata di lunedì, sono state uccise circa 50 persone. L'esplosione di una bomba ha provocato la morte di almeno 30 persone in una maifestazione di curdi nella città di Khanaqin, mentre venerdì altre 31 persone erano state uccise da una serie di attentati che avevano colpito una manifestazione sciita a Bagdad.

Voto in Iraq

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO