Elezioni Europee 2014 | Lista Tsipras: L'Europa riparte dal Manifesto di Ventotene


Elezioni Europee 2014

. Ieri, nel settantatreismo anniversario del Manifesto di Ventotene, L'Altra Europa (che sostiene alla presidenza della Commissione Alexis Tsipras) ha rilanciato la sua visione alternativa in materia di politiche comunitarie. Per l'occasione si è riunita proprio sull'isola del Lazio meridionale, dove Altiero Spinelli ed Ernesto Rossi, mandati al confino dal regime fascista, scrissero il loro documento.

Il Manifesto era originariamente intitolato "Per un'Europa libera e unita". La prima stesura è datata 1941, la seconda risale al '44, la terza al 1948. I due autori elaborarono, precorrendo decisamente i tempi, una proposta politica innovativa e internazionalista. Nel testo, infatti, viene auspicata la nascita di un'Europa federalista, fondata sulla pace e la libertà, in aperto richiamo all'opera del filosofo Immanuel Kant, Per la Pace perpetua.

Lo scritto non riscosse molto successo negli anni della guerra fredda, ma è ritornato al centro di importanti dibattiti culturali con la nascita dell'Unione Europea. Per molti, gli ideali politici di Spinelli e Rossi devono essere considerati come principale fonte di ispirazione per la costruzione di una vera Europa unita, non più fondata sugli egoismi nazionali. Tra questi, ci sono senz'altro anche i sostenitori della lista di sinistra che si presenta alle prossime consultazioni di maggio.

Ieri, a leggere alcuni passi del Manifesto è stata Barbara Spinelli, figlia di Altiero e garante de L'Altra Europa. L'evento è stato non solo un modo per rilanciare l'idea di una Unione solidale e autonoma sullo scenario internazionale, ma anche l'occasione per rimarcare il profondo europeismo del nuovo soggetto politico italiano. Troppo spesso, infatti, i media con argomentazioni corrive e pretestuose lo hanno inserito nella compagine delle forze populiste ed eurocettiche.

L'Altra Europa, invece, ha più volte specificato di non voler uscire dall'euro e non ha mai lanciato slogan in linea con l'antigermanesimo propagandato dalle destre continetali, inclusa quella italiana. A tale proposito, basta leggere il programma presentato da Tsipras, squisitamente riformatore e fondato su un New Deal europeo, in antitesi alle politiche di austerity imposte dalla Troika negli ultimi anni.
Barbara Spinelli
Spinelli, inoltre, non ha rinunciato ad intervenire anche su questioni di politica interna. Come riportato da Repubblica, ha preso fortemente le distanze dal metodo Renzi sulle riforme: "Non è accettabile che Matteo Renzi e il Pd pensino di riformare la nostra Costituzione mettendosi d'accordo con un condannato per frode fiscale come Silvio Berlusconi".

Alla manifestazione di Ventotene hanno partecipato anche alcuni candidati della lista: Raffella Bolini e Felice Roberto Pizzuti della circoscrizione Centro, Loredana Lipperini del Nord Ovest, Ivano Marescotti del Nord Est.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO