Ballarò, puntata 6 maggio 2014

La puntata del 6 maggio 2014 di Ballarò in diretta su PolisBlog

23.29 Finisce la puntata. Alè.
23.26 Cucciari chiude con "le cose che non sopporto".
23.24 I sondaggi di Cucciari.
sondaggi4
cucciari sondaggio
sondaggi cucicari
sondaggio ballaro
sondaggior
23.22 Cucciari: "Bonanni, Fitto, Bonafè... Giovanni, di' la verità, ti è saltato qualche ospite oggi pomeriggio?"
23.21 Cucciari: "Ognuno deve parlare di ciò che sa. Ma poi in Parlamento non vi annoiate a stare zitti tutto il tempo?"
23.16 La satira della rete. Poi Geppi Cucciari.
cucciari
23.15 Bonafè: "Come Pd abbiamo l'opportunità di portare a termine l'enorme mole di riforme che abbiamo avviato".
23.14 Donato: "La percentuale della Lega è sottovalutata, gli indecisi possono confluire in una proposta completamente nuova". Bonanni: "Gli italiani stann con Renzi? I sindacati sono fatti da lavoratori dipendenti, che sono una minoranza".
23.12 Secondo Battista i sondaggi sottostimano il M5S. Fitto: "Sono molto fiducioso. Siamo convinti che ci sono 10 milioni di elettori intorno a Berlusconi".
23.11 Gomez: "Renzi vincerà le elezioni, ma farà i conti col Paese a settembre con la legge di stabilità".
23.11 Renzi chirurgo.
chirurgo
23.10 Chi la migliore guida in una foresta?
in una foresta
23.08 Intenzioni di voto, astensione al 41%.
inzioni voto
cartello
23.08 Renzi fa gli interessi dei lavoratori più dei sindacati.
renzi4
23.05 I sondaggi.
gufi
23.01 In onda un servizio che mostra quanto è stato fatto nella pubblica amministrazione siciliana. Per risparmiare la raccolta differenziata la si fa con le asine.
autocompattatore
22.57 Pubblicità.
22.55 Keller: "Abbiamo bisogno di più solidarietà tra gli Stati membri. L'Italia dovrebbe fare di più per proteggere i rifiugiati".
22.55 Bonafè: "Il tema dell'immigrazione deve essere affrontato in sede europea. Serve più Europa. Noi siamo la porta di ingresso dell'immigrazione, ma non possiamo accollarci tutte le spese da soli".
fittoe
22.52 Rocca: "Chiamare clandestini chi scappa da violenza, da conflitti armati fa impressione". Donato: "La convenzione di Dublino obbliga gli immigrati a rimanere nel Paese in cui arrivan. Questo non va bene, fa aumentare i costi".
22.47 Un servizio introduce il tema dell'immigrazione e dell'accoglienza in Sicilia.
22.44 Secondo Fitto quelli del Pd sono insofferenti. Battista: "Effettivamente c'è un problema dentro il Pd, la minoranza ha fatto una proposta diversa in Senato".
22.42 Bonafè: "A noi interessa portare a casa l'abolizione del bicameralismo perfetto. Abbiamo presentato una riforma con deipaletti, su alcuni dei quali abbiamo aperto anche un confronto". Fitto: "Le riforme vanno condivise. Ricordo che una parte del Pd ha presentato un altro testo".
22.37 Un servizio sul vino venduto in Europa che danneggia il made in Italy.
22.35 Donato: "Nessuno ha dimostrato scientificamente le devastanti conseguenze dell'uscita dell'euro". Keller: "Se la Germania lasciasse l'euro perderemmo molti posti di lavoro, nessuno comprerebbe i prodotti tedeschi".
22.33 Keller: "Se lasciassimo l'euro in Germania sarebbe un disastro in Europa. Sarebbe folle andar via dall'euro perché faremmo comunque parte del mercato unico".
22.32 Donato: "Vogliamo la dissoluzione dell'eurozona. Non siamo per l'uscita dall'Europa, ma solo dall'euro. Siamo per un'uscita ordinata dall'euro; la Germania dovrebbe essere la prima ad uscire".
22.31 Keller: "Quando è stato creato l'euro sono stati commessi errori a cui ora va posto rimedio. L'Europa deve creare giustizia sociale".
22.30 Ska Keller: "In Italia si potrebbero creare più posti di lavoro investendo nelle nuove energie; serve più giustizia sociale, ma non vedo che l'Italia si muove in questa direzione".
Ska Keller
22.24 Un servizio racconta l'Olanda anti-Merkel e anti Europa.
22.23 Rocca: "Abbiamo una sarabanda di contratti collettivi nel pubblico impiego, dovrebbe essercene uno".
22.19 Donato dice che il Parlamento è stato eletto da una legge incostituzionale e che non ha legittimità nel fare riforme istituzioanli.
22.17 Bonafè asserisce che è "singolare che FI approvi un ordine del giorno di Calderoli, che è il padre del Porcellum".
22.16 Gomez chiede: "Perché non avete dimezzato parlamentari e stipendi?". Bonafè: "Non fare le riforme che abbiamo avviato è una sconfitta per il Paese".
22.13 Gomez si chiede perché i cittadini non debbano scegliere i senatori, come stabilito dalla riforma Renzi. Battista: "Rispetto al patto del Nazareno sono cambiate tantissime cose. Ma io non gioisco del fatto che si dimostra ancora una volta che è molto difficile riformare il Senato".
22.10 Camusso: "Si può essere giovani ma avere idee vecchissime. I permessi sindacali nelle pubbliche amministrazioni sono stati già ridotti. Noi abbiamo idee più rivoluzionarie del governo. Dicono che i sindacati bloccano, ma non parlano neanche con i sindacati".
camusso
22.08 Floris annuncia che anche Sel e Fi hanno votato contro la riforma del Senato.
22.06 Bonanni: "Tutti i governi hanno fallito perché hanno fatto la conferenza stampa, hanno detto la loro opinione, ma non hanno fatto nulla. I pubblici impiegati sono stati sacrificati. Vogliamo una discussione alla luce del sole".
22.00 In un servizio l'annunciata riforma della pubblica amministrazione.
21.56 Gomez: "Oggi vediamo soltanto gli 80 euro, il resto sono solo parole di Renzi". Pubblicità.
21.54 Gomez: "Anche Grillo se la prende con i sindacati, che in questo momento non sono molto popolari".
21.52 Francesca Donato: "Se andrà in Parlamento europeo un'ondata di movimenti euroscettici ci sarà la possibilità di far saltare il sistema e cambiare davvero le cose".
Francesca Donato
21.49 Battista: "Prendersela con Pelù è meglio non farlo, è assurdo. La polemica con i sindacati è invece seria. Non c'è dubbio che il sindacato ha avuto un ruolo di freno per la modernizzazione del Paese".
21.49 Francesco Rocca: "Rischia di venire meno la coesione sociale; sento poco parlare di persone, di bisogni e molto di finanza".
21.47 Tsipras: "I programmi di austerity in Grecia non sono praticabili. Ci deve essere una possibilità di arrivare ad una nuova trattativa tra chi ha problemi economici con l'Ue, senza la Trojka".
21.45 Bonafè: "Il Pd non è per queste politiche di austerity; l'Europa deve puntare su politiche di crescita. Le politiche di austerity non sono figlie dei partiti di sinistra".
21.44 Quali Paesi europei ripartiranno.
ripartono
21.43 Per Tsipras Renzi è "un seguace della stessa politica che ci ha portato alla crisi".
21.40 Tsipras: "La nostra campagna è fatta dal basso, da persone che vogliono avere prospettive migliori nella loro vita. L'Europa si trova in un bivio delicato, bisogna fermare le politiche di austerità".
trsiprsa
21.38 Alexis Tsipras in collegamento. In onda un servizio sulla dura campagna elettorale in Italia.
21.35 Fitto: "Quando abbiamo governato abbiamo trovato Cisl e Uil più disponibili della Cgil. Questo scontro non serve a niente".
fitto r
21.34 Fitto: "Bonafè ha detto che producono decisioni. Quali? Per ora c'è una conferenza stampa e alcuni principi indicati da Renzi".
21.32 Bonafè: "Cortesemente lasci fuori il Pd da questo dibattito. Noi stiamo facendo una riforma della pubblica amministrazione senza nemmeno un taglio al personale. Abbiamo messo 80 euro in busta paga e non ho sentito dire niente da parte dei sindacati". Bonanni: "Abbiamo detto che i soldi devono essere strutturali".
21.30 Bonanni: "Renzi rottama i sindacati? È più facile che si rottami lui. Sembra arrivato dalla Luna, accusa noi di cose di cui poteva parlare prima. Noi siamo stati picchiati perché sostenevamo quello che ora dice lui. Lui è in litigio con la Camusso per fatti interni al Pd, perché la Cgil non si è schierata con lui alle primarie".
bonanni1
21.28 Renzi: "Mi da noia l'atteggiamento di Pelù, Grillo, Berlusconi di spocchia verso gli 80 euro. Non è un'elemosina, è restituire ai cittadini quello che è a loro dovuto".
21.27 Il premier: "I sindacati ci offrano le loro idee, partecipino alla discussione, ma basta al potere di veto".
21.24 L'intervista a Renzi che dice che il M5S è sfascista e si limita a dire 'vergogna'. "Berlusconi? Prenderà gli stessi voti dell'altra volta". Su Grillo:

Ha insultato il Presidente della Repubblica ironizzando sui malati d'Alzheimer.

rer
21.22 Quindi l'ironia su Berlusconi padre della patria. Crozza chiude citando il dito medio rifilato da Fassino ai tifosi del Torino.
21.18 Il comico immagina la trattativa tra Genny e la Merkel.
21.14 Maurizio Crozza. Il monologo inizia ovviamente da Genny a carogna.
maruizio
21.08 A inizio puntata ci sarà anche un'intervista a Matteo Renzi.
21.05 Inizia la puntata, con un'intervista a Pierluigi Bersani, critico sull'Italicum. E che assicura che nel Pd non c'è nessuno che rema contro.
giovanni floris1

Nella puntata di stasera di Ballarò, seguita in liveblogging da PolisBlog a partire dalle ore 21.05, si tornerà a parlare della campagna elettorale che vede impegnati in prima persona i leader Renzi, Grillo e Berlusconi.
Nel corso della diretta ci sarà un collegamento da Atene con Alexis Tsipras, leader di Syriza, e da Helsinki con Ska Keller, candidata dei Verdi europei alla presidenza della commissione UE.
Ad animare il dibattito in studio saranno la capolista del Pd alle europee per la circoscrizione Centro Simona Bonafè, il capolista di Fi per la circoscrizione Sud Raffaele Fitto, il segretario generale della Cisl Raffaele Bonanni, la candidata alle europee per la Lega Nord Francesca Donato, il presidente della CRI Francesco Rocca, il direttore de ilfattoquotidiano.it Peter Gomez e l’editorialista del Corriere della sera Pierluigi Battista.

Non mancheranno i sondaggi illustrati dal presidente della Ipsos Nando Pagnoncelli; in apertura la copertina satirica di Maurizio Crozza, mentre nel corso della serata ci sarà un'intervento comico dell'attrice Geppi Cucciari.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO