Il sindaco di Agrigento diventa “lumbard” in vista delle elezioni europee

Uno spot in dialetto per farsi beffa della Lega Nord e promuovere, a modo suo, le eccellenze del territorio agrigentino

Sarà un caso ma proprio ieri, nel primo giorno del Salvini Tour nel Sud Italia del segretario della Lega Nord Matteo Salvini, il sindaco di Agrigento Marco Zambuto ha lanciato il suo personalissimo spot pubblicitario in dialetto lombardo per chiedere a chi voterà nella circoscrizione della Sicilia e della Sardegna il voto in vista delle elezioni europee.

Il testo nel video diffuso su Youtube è accompagnato dai sottotitoli in italiano:

Cari cittadini della Lombardia. Mi chiamo Marco Zambuto e sono il sindaco di Agrigento, una perla della Sicilia, come tante altre città: potrei citare Palermo, Catania, Siracusa, Taormina. Terra di civiltà millenaria e integrazione. Ogni anno migliaia di vostri concittadini vengono qui, accolti dall’ospitalità dei siciliani. Abbiamo sapori unici, dolci favolosi che il mondo ci invidia. Cannoli, granite, cassate, pasta di mandorle. I siciliani, e in genere tutti i meridionali, sono popoli accoglienti. Per questo vi esorto nel vostro dialetto a raggiungerci. Non credete alle menzogne della Lega, di Bossi o di Salvini, che vogliono un’Italia divisa. Qui vi aspetta il calore del sud. Quel calore che, se eletto, difenderò in Europa. Perche l’Italia è unica e indivisibile.

Retorica e comunicazione vecchio stampo, se non fosse per l’effetto di straniamento (probabilmente ispirato dal film Incantesimo napoletano) del dialetto meneghino.

Chiamato a commentare il proprio exploit, il sindaco agrigentino ha parlato di “strada innovativa per promuovere il turismo e l’isola”.

Qualche settimana fa il sindaco di Agrigento era già salito alla ribalta dei social con lo spot in cui chiedeva – con tanto di sottotitoli in mandarino – ai cinesi di invadere la Valle dei Templi.

Lo spot è stato ideato e realizzato dalla Klaus Davi & Co.

Immagine

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO