Elezioni Europee 2014 | Lega, Angelo Ciocca fa gli spot con gli immigrati: "Non venite in Italia, peggio del Burundi"

Angelo Ciocca è candidato nella circoscrizione Nord Est e ha coinvolto cinque immigrati regolari nel suo spot in due versioni. Nel suo sito c'è un anche esilarante jingle.

Angelo Ciocca, candidato della Lega alle elezioni europee 2014 nella circoscrizione Nord-Est, per i suoi spot elettorali si è "alleato" con quelli che da sempre vengono presentati dal suo partito come acerrimi nemici, gli immigrati.

Non si è accontentato di far andare in giro auto che invitano a votarlo, né di diffondere volantini e nemmeno di un esilarante jingle che potrete ascoltare visitato il suo sito web (www.angelociocca.it, ma attenzione è peggio di una canzone di Gigi d'Alessio, non ve lo leverete più dalla testa). Ciocca è andato oltre e ha girato uno spot in due versioni coinvolgendo cinque immigrati con regolare permesso di soggiorno: Mathew Marattukalam, Roshan Peiris, José Antonio Pereira, Ahmed Iftikhar e Niemel Kumaran. In uno spot gli immigrati parlano nella propria lingua, nell'altro in italiano.

In pratica dicono ai loro connazionali di non venire in Italia perché farebbero la fame, è il Paese più povero dell'Europa con Spagna e Grecia. Insomma, parlano malissimo dell'Italia, la disegnano come un Paese senza lavoro e senza futuro.
Uno spot certamente diverse dagli altri, perché non si intravede alcuna speranza di miglioramento, ma solo queste persone che leggono un appello chiaramente non scritto da loro e poi alla fine compare Angelo Ciocca in persona che invita a votarlo per contrastare la clandestinità e questo sembrerebbe il suo unico progetto. E poi chi sarebbero i veri destinatari del video? I connazionali degli immigrati o gli elettori della Lega?

Angelo Ciocca

Questo è il testo recitato dagli immigrati:

"Miei amici conterranei, ve lo dico col cuore: non venite in Italia a fare la fame! Questo è un paese che sta attraversando una gravissima crisi economica, le cose vanno male da anni anche per noi immigrati. Arrivare da clandestini in Italia vuol dire andare incontro alla miseria e alla disperazione. L'Italia, insieme alla spagna e alla Grecia è il paese più povero in Europa. Non venite più in Italia, non c'è lavoro né futuro. Non credete agli scafisti perché sono assassini, e non pagateli: vi prego"

e questa la versione del video in italiano

Nel box informazioni del video, che si trova direttamente nel canale YouTube ufficiale di Angelo Ciocca, è pubblicato una specie di comunicato stampa in cui si legge:

"La Lega Nord sorprende tutti e utilizza gli immigrati nella sua campagna elettorale per le europee. L'idea è venuta all'on. Angelo Ciocca, candidato della Lega Nord alle europee nella circoscrizione nord-est, che ha pensato di coinvolgere cinque immigrati regolari nel suo spot contro l'immigrazione clandestina. Essi rivolgono un appello ai propri connazionali nei rispettivi paesi: India, Pakistan, Sri Lanka, Angola e paesi arabi. Due le versioni del rivoluzionario spot che farà discutere : il primo raccoglie le testimonianze in italiano degli extracomunitari sulla grave situazione economica e sulla totale assenza di un futuro per gli immigrati in Italia, l'altro è stato invece registrato nelle rispettive lingue e viene rivolto alle popolazioni dei paesi nati"

Chiaramente se la canta e se la suona da solo definendo il suo spot "rivoluzionario", ma soprattutto definendo se stesso "on." onorevole, pur non essendo mai stato deputato. Ciocca è stato assessore con deleghe ai lavori pubblici e all'urbanistica nel Comune di San Genesio e capogruppo della Lega Nord in Consiglio Comunale, assessore alle Attività Produttive e alla Formazione della Provincia di Pavia e commissario della Commissione Attività Produttive, della Commissione Territorio e della Commissione Sanità.

Video Spot elettorale Angelo Ciocca Lega con immigrati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO