Sondaggi Elezioni Europee 2014: la bufala del Movimento 5 Stelle primo partito

I dati arrivano da due siti di controinformazione non troppo attendibili. Ma qualcuno ci ha creduto.

I sondaggi sulle elezioni europee 2014 ci hanno inondato giorno dopo giorno fino allo stop previsto per gli ultimi quindici giorni di campagna elettorale. Uno stop dopo il quale, negli ultimi anni, prendono regolarmente a circolare sondaggi clandestini, sondaggi riservati e quant'altro. Spesso, però, non si tratta di rilevazioni attendibili (al netto di tutte le critiche che vengono sempre fatte agli istituti seri). L'ultimo di questi che ha preso rapidamente a circolare in rete dà il Movimento 5 Stelle primo partito, seguito da Partito Democratico e Forza Italia, molto più in basso.

Un sondaggio condotto da Osservatorio Globale e Nuova Auras che, si dice, è stato fatto su un campione di 3.500 intervistati. Numeri molto alti, che in linea teorica significherebbero un'affidabilità elevatissima (visto che di solito si sta tra gli 800/1000 intervistati), ma sul quale si possono nutrire seri dubbi. Per quale ragione? Il fatto è che Osservatorio Globale e Nuova Auras sono due siti che si definiscono di "informazione alternativa" non professionali, aggiornati con poca costanza, molto (troppo) vicini al mondo del complottismo. Con tutto il rispetto per la controinformazione, insomma, non sembrano avere il massimo della credibilità. In effetti, come segnala il blog Non si sevizia un paperino, Osservatorio globale dava il dottor Di Bella (quello del metodo antitumore) come relatore in una conferenza del 2011, nonostante sia spirato nel 2003, mentre per quanto riguarda Nuova Auras è sufficiente fare un giro per capire di che si tratta (articoli in cui Hollande viene fatto passare per un illuminato e via così).

Ma che numeri dà questo sondaggio? Il M5S al 28,9%, oltre due punti sopra al Partito Democratico, fermo al 26,2% e con Forza Italia al 21,3%. Poi Lega Nord al 4%, Ncd al 3,9% e via così, con numeri verosimili ma che probabilmente non sono il frutto di un vero lavoro sondaggistico. Così come è difficile fidarsi del primo sondaggio che aveva parlato di un Movimento 5 Stelle primo partito, frutto di un'indiscrezione filtrata dalle parti di Libero ma di cui non si è mai trovata conferma.

Rimane da dire che secondo altri istituti di sondaggi si può comunque pensare a un possibile sorpasso del M5S sul Partito Democratico, visto che alcuni parlano di un M5S attorno al 27%, con il Pd sotto al 30% (tra questi, i sondaggi di Scenari Politici pubblicati su La Padania) e visto che gli istituti ritenuti più seri hanno preso dei grossi granchi nelle stime per sul M5S in occasione delle elezioni politiche 2013. Ma da qui a dare credito a dei siti complottisti, probabilmente in odore di estrema destra (e bisognerebbe anche ragionare, prima o poi, della vicinanza tra M5S e complottismo), ce ne passa. Peccato che lo abbia fatto un deputato della Repubblica italiana, Sergio Battelli, ovviamente eletto tra le fila del M5S.

sondaggio bufala

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO