Ballarò: la puntata del 9 ottobre 2012: riduzione Irpef, il governo smentisce in diretta Polillo

23.25 Finita la puntata. Olè.

23.23 Indiscrezione da Palazzo Chigi: il ministro Balduzzi, per la questione dei tagli alla sanità, fa intendere che potrebbe anche dimettersi.

23.20 Per Tabacci e Battista Monti nel centrodestra è fantasia pura. Per la Lorenzin, no.

23.18 10 milioni di voti persi dal centrodestra. Battista si chiede, dove vanno a finire? Intanto Floris annuncia che Il Giornale domani mattina apre con il titolo: "Il Pdl si scioglie".

23.16 Battista dice di avere la "certezza matematica" che Monti non sarà il prossimo Presidente del Consiglio.

23.13 Ecco chi voterebbero oggi gli italiani:

23.12 Quanto interessante è il dibattito sulle primarie?

23.11 Il partito più in crisi è il Pdl. Il M5S ottiene l'0% in questa classifica negativa.

23.10 Quali sono i partiti più in salute per gli italiani?

23.08 Arrivano i sondaggi di Pagnoncelli. Ecco dove gli italiani hanno ridotto le spese:

23.07 600mila euro spesi nel 2012 solo per le tende. Le tende!

23.05 324.000 euro spesi in un anno per la manutenzione ordinaria degli ascensori. Quella straordinaria è stata il doppio! Parliamo sempre di Camera e Senato.

23.03 945 parlamentari, più di 3000 dipendenti per Camera e Senato. Spese per 1 milione e mezzo di euro ogni anno per... traslochi!

22.57 L'ironia sul web sulle primarie Pd.

22.54 Da Palazzo Chigi nuovi aggiornamenti: per recuperare i 6 miliardi di euro(che evitino l'aumento dell'Iva) ci sarà, all'interno di una nuova spending review, anche un'operazione dal nome inquietante 'cieli bui' nel segno del risparmio energetico.

22.53 Vaciago:"Finché i proventi della lotta all'evasione vengono usati per aumentare la spesa pubblica, pagare le tasse non converrà".

22.47 Il Pd in Val d'Aosta finanzia spettacoli in vernacolo calabrese e la sagra della capra.


22.45 Si va in Val D'Aosta, una regione a statuto speciale con trattamento fiscale privilegiato e soprattuto con costi della politica molto alti.

22.44 E' preoccupante, secondo Battista, che Polillo non sappia cosa sia previsto al posto della riduzione Irpef.

22.42Polillo si difende ancora: "Il consiglio dei ministri decide; la nostra era solo una proposta".

Se non ci sarà quella, ci sarà qualcos'altro. Qualcosa daremo, visto che abbiamo fatto tagli in precedenza.

22.36

Intanto Catricalà smentisce l'ipotesi del sottosegretario Polillo sul taglio alle aliquote Irpef. Arriva anche la nota ufficiale della Presidenza del Consiglio dei Ministri a smentire l'annuncio pronunciato poco fa in diretta. Battista s'indigna: "Lei ha detto una cosa che è falsa, non scherzi!" Polillo si difende:

Avevo detto solo che era una proposta.

22.35

Battista ragiona elementare:

Il fisco è frutto di un patto; se patto viene violato da una delle due parti (lo Stato), non va bene.

22.32

La questione della T.I.A. (tariffa igiene ambientale) a Venezia. Prevedeva l'Iva o doveva avere una quota fissa essendo una tassa?

22.30Tabacci ricorda che prima del governo Monti c'era l'inno all'evasione.

22.28 Sofri fa notare che i tagli ai costi della politica non servono a risollevare la situazione economica del Paese, ma a stimolare gli italiani meno ricchi a pagare le tasse.

22.26La Lorenzin ricorda che da Napoli i rifiuti vengono trasferiti in Olanda. Il tutto perché non si vuole costruire un incerenitore.

22.24 Secondo Tabacci è plausibile la riduzione delle aliquote Irpef annunciata da Polillo. Sull'Olanda fa notare che lì il sommerso è il 5%, in Italia il 30%:

22.22I cittadini fanno la spesa con coupon e cercando il risparmio. Intanto in Regione le cifre dei costi sono queste:

22.18 Il 90% degli italiani usa le carte fedeltà quando va a fare la spesa.

22.16 Vaciago ricorda ad Angeletti che i ricchi sono troppo pochi rispetto ai poveri per poter affidare ai pagamenti delle loro tasse la crescita dell'Italia.

22.15 Il sindacalista se la prende con i costi della politica; ecco le cifre:

22.13 Angeletti è scettico sull'annuncio di Polillo. Ma se fosse così sarebbe "esattamente quello che chiediamo".

22.10Poi aggiunge: "L'idea è di diminuire il carico fiscale (aliquote Irpef)"

22.09Polillo prova a rassicurare:

Con una mano dobbiamo prendere per coprire, con l'altra diamo.

22.07

Parola all'economista Vaciago che evidenzia che la manovra non permette la crescita. E le conseguenze le pagano le nuove generazioni.

22.06 Ecco gli scandali negli enti locali negli ultimi 7 giorni:

22.04 Negli uffici anagrafici in Olanda il passaporto s'ottiene in 5 minuti.

22.02 Il Comune di Amsterdam offre un prestito (senza interessi) per chi vuole comprare la prima casa ma non ottiene il mutuo. In Olanda.
22.00 Si va in Olanda per capire cosa si intenda lì per Comune

21.54 In altri Paesi la Croce Rossa non interviene solo per le grandi emergenze. Ma aiuta anche le famiglie in difficoltà.

21.53 Per Battista per il prossimo governo non c'è scampo: la politica economica è già segnata dal fiscal compact deciso in Europa.

21.49Ci sarebbe una stretta sui permessi previsti ai disabili e ai famigliari dei disabili(con riduzione del 50% delle retribuzioni per i giorni di permesso) tra i provvedimenti del governo.

21.46 Si va alla ricerca della casa e della barca di Fiorito sequestrate.

21.43 In studio c'è anche Vincenzo Boccia della Condifustria secondo il quale con questa manovra "non affrontiamo i nodi decisivi del Paese"

21.41 Per la Lorenzin se le cifre e le modalità fossero confermate, si tratterebbe di tagli lineari.

21.39 Ecco i tagli previsti per gli enti locali. Tabacci dichiara che i conti della Regione Lombardia quest'anno sono ok.


21.36 A Napoli gli euro in entrata al Comune per le multe equivalgono al 4% del totale.

21.35 Queste sono invece le misure ipotizzate per i dipendenti pubblici:


21.33 Polillo precisa che queste misure sono ancora in discussione al Consiglio dei ministri (in svolgimento in questi minuti) e che le cifre sono ballerine:

21.32 Per Polillo non ci saranno più "manovre" nel senso di stangate. Ci sarà solo opera di manutenzione dei conti.

21.29 Angeletti severo dichiara che non ci sono state spiegazioni e chiarimenti in merito al dove verranno presi i soldi per evitare che l'Iva aumenti a luglio:

Questo governo ha esaurito il suo compito; vivie di proclami, può solo promettere cose che non può più mantenere.

21.27

Poi è la volta di D'Alema in Parlamento da più di 20 anni. Se torna a casa nemmeno lo riconoscono. Infine su Grillo che domani muoterà lo stretto:

Glielo ha consigliato Casaleggio, lo ha visto su Google Maps: sono solo pochi centimetri!

21.24

Il comico tira in ballo i presidenti delle Province alcuni dei quali si sono dimessi per poter essere candidabili al Parlamento:

Non stanno facendo un passo indietro, stanno prendendo la ricorsa!

21.22

Crozza ricorda la frase di Berlusconi pronunciata il 19 gennaio 1994 in cui il Cavaliere si diceva pronto a non scendere in campo. Infatti!

21.21 Crozza fa sua l'espressione negativa di Alfano secondo il quale Berlusconi è pronto a non ricandidarsi: Silvio aveva l'abitudine di perdere la testa con i non-cazzi.

21.19 Il comico diventa un Formigoni alle prese con i fantasmi e con i cassetti che fregano le ricevute.

21.16 Arriva Crozza!

21.07 Floris nota che mentre tutti discutono delle ultime dichiarazioni di Berlusconi il Governo in questi minuti sta discutendo della legge di stabilità che assomiglia tanto ad una manovra economica. Ecco le cifre.

Intanto arriva la notizia di pochi minuti fa: il consiglio comunale di Reggio Calabria è stato sciolto per infiltrazioni mafiose.

Ecco di cosa si occuperà Ballarò stasera su Raitre nella quinta puntata stagionale, che seguiremo in diretta su PolisBlog a partire dalle ore 21:

Nel giorno della legge di stabilità arriva la reazione del governo agli sperperi delle regioni. Il paese intanto è strozzato dalle tasse mentre esplode una nuova mina esodati. Come cambia il quadro politico? Berlusconi farà davvero il passo indietro?

Nello studio di Giovanni Floris saranno presenti il sottosegretario all’Economia, Gianfranco Polillo, il segretario generale della Uil Luigi Angeletti, Beatrice Lorenzin del Pdl, il deputato dell’Api e assessore al Bilancio del comune di Milano Bruno Tabacci, l’imprenditore Adolfo Guzzini, capo dell’omonimo gruppo di illuminazione, l’editorialista del Corriere della Sera Pierluigi Battista, l’economista Giacomo Vaciago, il direttore del giornale online Il Post, Luca Sofri. Non mancheranno la copertina satirica di Maurizio Crozza e i sondaggi della Ipsos illustrati dal presidente della stessa, Nando Pagnoncelli.
Ricordiamo che stasera Ballarò dovrà sfidare la seconda puntata del concerto-evento di Adriano Celentano in onda su Canale 5 in diretta dall'Arena di Verona. E che martedì scorso con 4 milioni 269 mila spettatori e lo share del 15.90%, il talk di Rai3 è stato il programma più visto della serata, dopo la fiction della rete ammiraglia di Mediaset, l’Onore e il rispetto che ha toccato uno share del 24.02% pari a 6 milioni 628 mila telespettatori.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO