Matteo Renzi su Twitter: “Niente paura, il futuro arriverà anche alla Rai”

Subito dopo la partecipazione a Ballarò il premier Renzi ha voluto mettere un punto alla discussione sui tagli in Rai. E l'ha fatto su Twitter.

12.30: il premier Renzi, durante un forum al Mattino in occasione della sua visita odierna a Napoli, è tornato sulla questione Rai, rincarando la dose e precisando che anche la TV di Stato, in questo momento di crisi, deve fare dei sacrifici:

La Rai appartiene ai cittadini che la pagano attraverso il canone e la fiscalità generale. Se chiediamo sacrifici ai cittadini, alle banche, è giusto che li faccia anche la Rai.

----

E’ proseguita con un tweet, inviato pochi minuti dopo la mezzanotte, la polemica di Matteo Renzi cominciata nella seconda serata di ieri durante la sua partecipazione a Ballarò, un lungo intervento in cui il premier a ruota libera ha precisato che c’è una grossa differenza tra il suo operato e quello di Silvio Berlusconi o Beppe Grillo che “sfoggiano gli evergreen di sempre, complotti e marce su Roma”.

Il governo Renzi, dice il premier, sta davvero cambiando l’Italia, ma c’è ancora molto da fare e tra i tagli che si potrebbero fare c’è anche quello alla Rai, circa 150 milioni di euro.

La Rai deve decidere che cosa fare, mi vogliono bene perchè ho chiesto alla Rai di partecipare alla spending review... Mediaset appartiene a Berlusconi, la Rai allo Stato. Appartiene a tutti i cittadini e non agli esponenti politici per questo ho deciso di non mettere mai bocca sui palinsesti e si conduttori e sui direttori. La Rai può vendere Raiway, ha venti sedi regionale: si può essere certi che nelle sedi regionali non ci siano sprechi? I dirigenti pubblici hanno un tetto, le sembra normale che la Rai sia l’unica entità statale a non partecipare alla spending? È arrivato il momento che sia qualcosa anche la Rai, mi dispiace ma è cosi.

Il conduttore Giovanni Floris ha incalzato il premier, e non soltanto sulla questione dei tagli imposti alla Rai, e Matteo Renzi, una volta rientrato a casa, ha voluto sottolineare nuovamente il suo pensiero affidandosi ai 140 caratteri di Twitter, confermando così i cambiamenti previsti sulla tv di Stato:


Infarcito dei soliti hashtag, il tweet di ieri sera ha suscitato come al solito l’ilarità degli utenti del social network cinguettante che, freschi delle parole di Renzi durante la puntata di Ballarò, non si sono risparmiati in commenti al vetriolo e insulti più o meno velati.

mattto

(in apertura la copertina di Ballarò di Maurizio Crozza della puntata di ieri, martedì 13 maggio)

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO