Elezioni Comunali 2014 | Terni, Di Girolamo rieletto sindaco

Elezioni comunali a Terni: il sindaco uscente del Centrosinistra si aggiudica un altro mandato

9 giugno, dopo il ballottaggio: il sindaco uscente Leopoldo Di Girolamo si conferma alla guida della città, vincendo il secondo turno con il 59,51% dei suffragi. L'affluenza alle urne per il ballottaggio è stata del 39, 13%, tra le più basse d'Italia.

I risultati del primo turno

20:55 76 sezioni scrutinate su 129, Di Girolamo al 48,61%, Crescimbeni 19,16%.

19:45 52 sezioni scrutinate su 129, Di Girolamo 48,45%, Crescimbeni 19,65%

18:30 Con 19 sezioni scrutinate su 129, Di Girolamo resta in testa con il 47,55% dei voti, seguito da Paolo Crescimbeni al 20%

16:50 Prima sezione scrutinata a Terni: il sindaco uscente Lepoldo Di Girolamo è subito avanti con il 54,38% dei voti, seguito da Angelica Trenta del M5S al 21,05%. Paolo Crescimbeni di Forza Italia è al 12,28%.

26 maggio ore 14:00 In attesa dell'arrivo delle prime proiezioni e dello spoglio dei risultati a Terni, c'è il dato definitivo sull'affluenza: 68,07% contro il 76,16% di cinque anni fa.
-
Le elezioni comunali del 25 maggio prossimo coinvolgono anche Terni, cittadina umbra famosa per le sue acciaierie, secondo comune della regione per numero di abitanti dopo Perugia. Il comune è chiamato alle urne per decidere se affidare o meno un secondo mandato al sindaco uscente Leopoldo Di Girolamo, eletto nel 2009.

I candidati. Il centrosinistra si schiera compatto per Di Girolamo, che nel 2009 sconfisse al secondo turno Antonio Baldassarre, ex presidente della Corte Costituzionale e della Rai (poi rinviato a giudizio per aggiotaggio). A sostegno di Di Girolamo scendono in campo 7 liste, capeggiate dal Partito Democratico, Sel e una serie di liste civiche.

Anche il centrodestra si presenta unito appoggiando Paolo Crescimbeni, avvocato ed ex commissario Impdap. Per lui 5 liste tra cui Forza Italia e Fratelli d'Italia Alleanza Nazionale. Manca all'appello il Nuovo CentroDestra che ha invece scelto di appoggiare Franco Todini, a capo della lista "Il cammello". Il Movimento 5 Stelle candida invece Angelica Trenta, unica donna tra i candidati a Palazzo Spada.

Altri candidati: Piergiorgio Bonomi (Casapound), Lorenzo Carletti (Rifondazione comunista), Francesco Bartoli (Democrazia Diretta e Terni Verde), Dario Guardalben (Scelta Civica), Enrico Busco (Italia nuova), Valerio Mecarelli (Terni da salvare), Romano Sciarretta (Terni libera), Stefano Bolletta (Terni bene comune).

Come si vota. In quanto Comune con più di 15.000 abitanti, si vota con una sola scheda, sulla quale si trovano riportati i nomi dei candidati sindaci e, a fianco, le varie liste che appoggiano il candidato. Si può votare solo la lista, oppure solo il candidato, o il candidato e una delle liste che lo appoggiano. È consentito anche il voto disgiunto, ovvero votare un candidato e una lista di un'altra coalizione.

Viene eletto sindaco il candidato che supera il 50% più uno dei voti. In caso nessuno raggiungesse questo risultato al primo turno, Terni tornerà a votare al ballottaggio due settimane dopo.

elezioni-comunali-20131-524x3501-620x350-620x350

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO