Scontri in Yemen: oltre 20 morti

Riprendono i combattimenti nel nord dello Yemen: più di 20 morti tra soldati e insorti.

Yemen del nord di nuovo nel mezzo della battaglia tra forze governative e ribelli Huthi. Secondo fonti mediche, citate dalla tv panaraba al Arabiya, oltre 20 tra soldati di Sanaa e insorti sono morti negli scontri, che hanno fatto seguito a un attacco da parte di ribelli contro una postazione dell'esercito 60 chilometri a nord di Sanaa. La tv parla anche di numerosi feriti.

L'insurrezione degli Huthi, seguaci dello zaidismo, brancxa dello sciismo a cui apparteneva anche il presidente Adballah Saleh, prosegue a fasi alterne addirittura dal 2004. Da lunedì, inoltre, in tutto il Paese è allerta nel timore di possibili attentati terroristici. Il ministero dell'Interno ha invitato tutte le forze di sicurezza a essere pronte a ogni evenienza.

Sono circa tre settimane che il governo yemenita ha lanciato un'offensiva contro presunti militanti di al Qaeda provenienti da città del sud. Terroristi che avrebbero in programma di assaltare le sedi governative travestiti da militari. Sono stati istituiti numerosi posti di blocco per controllare le carte d'identità del personale militare.

Il presidente Abed Rabbo Mansour Hadi ha detto la scorsa settimana che il suo Paese è in "guerra aperta" con al Qaeda e che è pronto a espandere le operazioni militari nel Sud del Paese. I militanti hanno risposto con attacchi contro le forze di sicurezza. L'ambasciata degli Stati Uniti a Sanaa è chiusa come misura precauzionale contro possibili attacchi.

Yemen scontri e controlli

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO